Categorie
Piano Cottura

Il piano cottura fa scintille di continuo

Piano cottura fa scintille di continuo – Acqua.

Il piano cottura fa scintille di continuo? E’ uno dei problemi più comuni ed è anche uno dei più facili da risolvere. Quando l’accensione elettrica si incanta il piano cottura fa scintille di continuo (la candela accensione non smette di fare la scintilla), possono esserci vari motivi.

La stragrande maggioranza delle volte, quando il piano cottura fa scintille di continuo la responsabile di tutto è l’acqua, perché magari ne è colata un po’ oppure hai pulito il piano cottura con una spugna troppo bagnata. Fai attenzione quando lo pulisci, cerca di strizzare bene la spugna che deve essere umida e non bagnata.

L’umidità che l’acqua crea produce questo difetto, quindi dovrai staccare la spina e semplicemente attendere una giornata per dare la possibilità al piano cottura di asciugarsi.

Probabilmente la presa rimane nascosta se come me hai un piano cottura ad incasso, se sei fortunato avrai un interruttore on-off per escludere la corrente oppure dovrai trovare la presa a cui è collegato.

Per fare questo bisogna togliere il forno che sta sotto oppure i cassetti della cucina a meno che non basti togliere il battiscopa, a volte rimane lì sotto. Per togliere il forno apri lo sportello e leva le 4 viti che sono negli angoli della struttura, quindi sfilalo. Una volta tolta la corrente potrai utilizzarlo lo stesso usando un accendino o fiammifero, attento alle dita non vorrei che ti bruciassi.

Se hai aspettato abbastanza tempo, quando darai corrente l’accensione elettrica del piano cottura tornerà come prima. Per non dover aspettare dei giorni l’alternativa è quella di togliere tutte le manopole del piano cottura e soffiare aria calda dentro con l’ausilio di un asciugacapelli.

Il piano cottura fa scintille di continuo – Micro.

Se il difetto persiste potrebbe dipendere dal micro accensione dell’interruttore (se il modello in tuo possesso ce l’ha) o dalla catenaria dei micro posti sui rubinetti. In questo caso ti consiglio un tecnico specializzato, sarebbe complicato spiegarti come fare a smontarlo e ripararlo visto che ne esistono centinaia di modelli diversi.

Comunque se vuoi procedere e smontare il piano cottura guardati il video che segue, potrebbe essere di aiuto, prima di fare qualsiasi cosa leggi “Lavora in sicurezza“.

Categorie
Lavatrice

La lavatrice fa rumore

La lavatrice fa rumore – Cause.

Quando la lavatrice fa rumore non è detto che sia rotta, vediamo allora quali accorgimenti utilizzare in questo caso. Quando la lavatrice fa rumore in centrifuga ed è nuova, controlla che siano stati tolti i fermi del gruppo oscillante.

Ancora oggi qualche rivenditore manda personale non molto qualificato e succede sovente di ritrovarsi i fermi ancora inseriti e la lavatrice che salta per casa.

Sono delle grosse viti che bloccano la vasca e servono per evitare rotture durante il trasporto dell’elettrodomestico, per vedere come si fa, consulta il manuale di istruzioni.

Altre volte ti sei dimenticato di leggere il libretto istruzioni e non hai fatto il lavaggio a vuoto con un po’ di detersivo a 90°. 

Questo lavaggio serve per far prendere le misure alla guarnizione e se non viene fatto la gomma dell’oblò sfrega nel cestello causando rumore.

Quando la lavatrice fa rumore durante la centrifuga e non è nuova, controlla che sia ancora in piano, col tempo la lavatrice potrebbe subire impercettibili spostamenti compromettendo il livellamento.

Per livellarla puoi agire sui piedini della lavatrice, avvitando si abbassano, svitando si alzano, con l’ausilio di una livella sarai più facilitato nell’operazione.

Nel caso in cui non sia un modello ad incasso, la lavatrice ha bisogno di alcuni centimetri di spazio durante la centrifugazione per poter oscillare un po’, quindi evita di stringerla tra mobili e muri che potrebbero comprometterne la stabilità.

La lavatrice fa rumore – Carico dei panni.

Il difetto si presenta sporadicamente?

Potrebbe essere dovuto al carico dei panni sbilanciato, in questo caso ferma la centrifuga, aspetta che si sblocchi lo sportello e togli qualcosa, o magari se possibile abbassa i giri della centrifuga.

Consiglio di piegare a soffietto i capi di grossa pezzatura come possono essere lenzuola o teli prima di inserirli nel cestello e di lasciare almeno 4 dita di spazio dal bordo superiore del cestello.

Se fa rumore quando scarica l’acqua controlla il filtro della pompa, a volte, qualche corpo estraneo potrebbe andare a sbattere nella ventola. (vedi la lavatrice non scarica)

In alcuni casi la lavatrice si sposta, a causa del tipo si pavimento (troppo liscio), in questo caso procurati dei piedini con ventosa, a volte basta togliere la polvere da sotto i piedini, oppure procurati l’accessorio qui sotto.

La lavatrice fa rumore – Ammortizzatori.

Con il tempo può capitare che gli ammortizzatori si scarichino, se accade questo, la vasca, durante la fase di centrifuga ha oscillazioni più ampie creando il rumore.

La maggior parte dei modelli ne monta due ma ne esistono anche con tre, ti raccomando di cambiarli tutti anche se ti accorgi che a dare il difetto è uno solo.

Ogni modello è diverso e l’attacco degli ammortizzatori cambia, può essere fissato alla base del mobile con un dado oppure ad incastro mentre dal lato vasca di solito è presente un bussolotto di plastica che va semplicemente sfilato, aiutati facendo leva con un cacciavite.

La lavatrice fa rumore – Cuscinetti usurati.

Quando il rumore non dipende dai fattori citati sopra, molto probabilmente i cuscinetti della tua lavatrice sono usurati.

Puoi verificare i cuscinetti semplicemente controllando se esiste gioco nel cestello, apri l’oblò e con un pollice spingi sul bordo superiore del cesto, se si muove e c’è gioco chiama il centro assistenza fornendo il modello  e fatti fare un preventivo di spesa, così se la spesa è eccessiva potrai decidere di cambiarla direttamente senza spendere soldi per la chiamata.

Se non c’è gioco ma girando il cestello a mano si sente rumore, significa che stanno per rompersi.

Non aspettare troppo a sostituire i cuscinetti o la lavatrice, quando si crea molto gioco, tra l’albero del cestello e i cuscinetti, si verificano perdite di acqua che poi bagnano motore e resistenza.

Ecco cosa è successo alla lavatrice Rex del mio amico Della!

SalvaSalva

SalvaSalva

Categorie
Frigorifero

Frigorifero perde acqua

Il frigorifero perde acqua – Acqua sotto i cassetti della verdura.

Il frigorifero perde acqua? La trovi sotto i cassetti della verdura? Ecco una di quelle cose che anche un bambino riuscirebbe a risolvere.

Questa anomalia si verifica perché il foro di scolo dell’acqua si è otturato, di solito a causa dei cibi riposti nel vano frigo in maniera sbagliata, ad esempio se riponi i cibi troppo vicino alla parete traspirante o addirittura toccano la parete, stai certo che il foro di scolo si ostruisce e di conseguenza il frigorifero perde acqua.

Non tutti i frigoriferi hanno questo sistema, questo difetto non riguarda i frigoriferi no-frost, questi infatti utilizzano un sistema diverso e non hanno il foro, cioè ce l’hanno ma non è visibile perché è nascosto nel congelatore, ma a noi questo non interessa adesso.

Il frigorifero perde acqua – Foro di scolo ostruito.

Dicevo che quando il frigorifero perde acqua devi procedere svuotando il frigorifero e togliendo i ripiani, a quel punto ti accorgerai che c’è un forellino nella parte finale della parete traspirante.


Procurati un tubicino di gomma oppure una cannuccia (oppure utilizza lo *scovolino in dotazione) e soffia energicamente dentro al foro tre o quattro volte.

In questo modo dovresti liberare il condotto che porta l’acqua nella vaschetta che sta sopra al compressore del frigorifero.

Quindi riempi un bicchiere d’acqua e versane un po’ dentro al foro, se l’acqua scende hai risolto, se invece non scende riprova a soffiare, vedrai che prima o poi si libera.

Se ti domandi che fine fa l’acqua che scende dentro al foro, beh ti sembrerà strano ma semplicemente evaporerà grazie al calore del compressore, quindi non versarne troppa quando fai la prova, potrebbe tracimare dalla vaschetta e bagnare i contatti, versane giusto un dito di un bicchiere, solo per vedere se scende.

*Lo scovolino è una specie di bacchetta, solo più piccolo, che dovrebbe essere inserito nel foro, appunto per prevenirne l’otturazione, lasciando scolare l’acqua.

Viene fornito in dotazione con il frigorifero, muovendolo su e giù all’interno del forellino dovrebbe sturarlo ma io consiglio di soffiarci dentro… è più efficace secondo me!

Mi raccomando… asciuga bene tutto quando hai finito.

Frigorifero perde acqua – Tubo di scolo sganciato.

Per sganciare il tubo e pulirlo oppure per incastrarlo nella giusta sede, dovrai togliere due viti che fissano il condensatore; quella serpentina nera posta sullo schienale del mobile che si scalda durante il funzionamento.

Fai attenzione a non piegarlo troppo quando lo sganci, rischi di strozzare i tubi del circuito gas.

I frigoriferi combinati statici hanno il reparto frigo sopra al freezer, di conseguenza il foro che fa scolare l’acqua è collegato ad un tubo di plastica che si può ostruire o sganciare.

Mentre nel primo caso troverai acqua sotto i cassetti della verdura, nel secondo la conseguenza è che ogni volta che il frigo attiva lo sbrinamento automatico l’acqua cola lungo lo schienale fino a terra bagnando il pavimento, una volta incastrato il tubo nella posizione giusta, non avrai più fastidiose perdite di acqua…

Frigoriferi in offerta

Se ti accorgi che il frigo fa cattivo odore puoi pulirlo con acqua e bicarbonato o meglio ancora con il prodotto specifico.

Per approfondire leggi “Il frigorifero fa puzza“.

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

Categorie
Consigli Lavatrice

Lavatrice puzza – Cattivi odori

La lavatrice puzza – Il motivo.

Quando la lavatrice puzza di muffa o la guarnizione diventa nera o grigiastra, significa che all’interno della lavatrice si sono formati residui di detersivo e delle colonie di batteri che rilasciano cattivo odore.

Questo problema affligge specialmente le lavatrici di ultima generazione, per intenderci, quelle in classe A o classe A+++.

In alcuni casi la formazione di muffa o residui di detersivi e ammorbidenti è talmente elevata da sporcare i capi che lavi e ti ritrovi dei puntini scuri o grigiastri sui vestiti.

Molti si accorgono del problema soltanto quando si sporca la guarnizione ma il problema nasce molto prima nella vasca e si propaga fino alla guarnizione.

Verifica se sei a rischio.

Per VERIFICARE se la tua lavatrice è a rischio batteri prova a sollevare il bordo interno inferiore della guarnizione.

Così da sbirciare la vasca che contiene il cestello (in alcuni modelli non si può, è fissa).

Se trovi una poltiglia grigiastra significa che devi pulirla, se non trovi nulla ma senti cattivo odore idem.

Se invece lavi spesso ad alte temperature non dovresti avere questo problema almeno per qualche anno, consiglio però di igienizzare la lavatrice almeno una volta ogni due mesi per essere sicuri che sia tutto ok.

La lavatrice puzza principalmente perché di solito lavi i tuoi indumenti a basse temperature e ciò facilita la formazione di batteri, anche se utilizziamo prodotti antibatterici insieme al detersivo.

I prodotti antibatterici hanno maggiore effetto, tanto maggiore sarà la temperatura impostata.

Quando la lavatrice puzza molti consigliano un lavaggio a vuoto (senza panni/senza detersivo) a 90 gradi, con candeggina o aceto, una volta al mese, io però ritengo più efficace un altro metodo.

Cattivi odori – La soluzione.

Ultimamente ho testato un prodotto molto efficace, si chiama WPro e lo fornisce la Whirlpool, si tratta di una semplice capsula da mettere dentro al cestello.

Rimuove i residui  grassi lasciati dagli ammorbidenti e i depositi nascosti di detersivo, responsabili degli odori sgradevoli provenienti dalla lavatrice.

Posso tranquillamente dire che funziona, lo trovi presso i centri assistenza Whirlpool, oppure lo puoi acquistare su Amazon al link sotto.

Quando sarai munito delle tavolette anti odore mettine una dentro al cestello della tua lavatrice e avvia un programma a 90° senza panni e senza detersivo (a vuoto).

Nel caso in cui la tua lavatrice sia in classe A o classe A+++, ti accorgerai che il livello dell’acqua è molto basso e non arriverà nemmeno alla guarnizione.

Devi ingannare la lavatrice e fare in modo che prenda più acqua, per fare questo basta che lanci il programma…

aspetti che smetta di caricare l’acqua e ne versi altra con una bottiglia o altro all’interno del cassetto detersivo, fino ad arrivare a bagnare la parte bassa della guarnizione.Esistono modelli di lavatrice che hanno il cassetto a scomparsa, in quel caso metti in pausa (di solito premendo il tasto dello start/pausa) e aspetta che si apra l’oblò.

A quel punto versa l’acqua direttamente nel cestello, fino ad arrivare alla guarnizione perché di più non puoi…

Non preoccuparti se il risultato non è perfetto da subito, utilizzando questo metodo una volta al mese, la guarnizione si pulirà e la lavatrice non farà più puzza.

Inoltre l’odore dei vestiti sarà più gradevole.

Devi solo ricordarti di aggiungere acqua in modo che si pulisca anche la guarnizione come spiegavo sopra mi raccomando.

Se conosci un modo migliore contattami grazie!!!