Categorie
Codici di errore lavatrici Whirlpool Lavatrice

Lavatrice Whirlpool perde acqua – Errore F02

Quando una lavatrice Whirlpool perde acqua per prima cosa bisogna staccare la spina, chiudere il rubinetto acqua e smontare lo schienale.

Dopodiché bisogna asciugare tutto con una spugna o con degli stracci.

Nel caso in cui il modello sia dotato di galleggiante verrà segnalato un allarme (tramite la spia Service):

Lavatrice Whirlpool perde acqua – Eccesso di detersivo

Sotto alla vasca è posizionato un galleggiante in polistirolo che sollevandosi a causa dell’acqua fa scattare un micro che a sua volta manda il segnale di allarme alla scheda main e attiva la pompa scarico per mettere in sicurezza la macchina.

Per scoprire tutte le possibili cause di perdita ti rimando all’articolo “La lavatrice perde acqua“.

In questo caso la perdita è causata dall’utilizzo di troppo detersivo.

L’utente in questione aveva necessità di lavare un cappellino e ha utilizzato la stessa quantità di detersivo che di solito usava per un carico pieno.

Il detersivo va dosato in base alla quantità di sporco e di panni, di conseguenza in questo caso si è creato un eccesso di schiuma che ha determinato una cospicua perdita di acqua che ha fatto intervenire il galleggiante, mandando in allarme la lavatrice.

In questi casi è sufficiente smontare lo schienale e togliere l’acqua sul fondo del mobile, dove c’è il galleggiante.

Una volta che hai asciugato, fai partire un lavaggio a vuoto di prova e controlla che non ci siano altri tipi di perdite.

Categorie
Codici di errore LV Lavatrice Problemi Risolti

Riparare scheda lavatrice

Questa guida è valida per riparare le schede di lavatrici Ariston Hotpoint Indesit.

In questa guida mi riferisco solo alle schede di tipo Evo2.

Riparare la scheda lavatrice potrebbe essere più semplice di quello che immagini, spesso si tratta di semplici condensatori bruciati o relè difettosi. Sostituire la scheda completa comporta una spesa elevata mentre ripararla potrebbe costarvi solo pochi euro.

Le schede elettroniche sono il cervello della lavatrice, quando uno o più componenti sono difettosi la scheda stessa manda un codice di errore, nel caso di lavatrici col display attraverso una sigla (F01 – F02 – F…), nel caso di una lavatrice con scheda led, tramite una combinazione di led lampeggianti. Prima di dare la colpa alla scheda verifica la lista dei codici di errore e vai per esclusione in base all’errore segnalato. (in descrizione dei link per approfondire)

Leggi ” Lavatrice Indesit non si accende “.

Leggi “Codici di Errore Lavatrici Ariston – Hotpoint – Indesit“.

A volte quando la scheda è compromessa la macchina non si accende per nulla oppure lampeggiano il display o tutti i led senza riuscire ad avviare nessun lavaggio. Questi sono i sintomi più evidenti di una scheda difettosa.

Prima di proseguire leggi “Lavora in sicurezza” e ” Responsabilità“.

Per effettuare la riparazione avrai bisogno di uno stagnatore e di stango per saldature oltre ai ricambi necessari.

Riparare la scheda lavatrice – Smontare ed ispezionare la scheda.

Se la scheda non rimanda un codice errore specifico e si comporta come descritto sopra, per prima cosa devi smontare ed esaminare la scheda. Scollega la corrente e chiudi il rubinetto acqua, smonta il pannello posteriore, rimuovi le viti che la fissano al mobile e una volta scollegata togli la copertura in plastica. Ti consiglio di fare una foto dei collegamenti prima di scollegarla in modo da non fare errori nel rimontarla.

In alcuni casi la scheda non presenta bruciature o segni di alcun tipo ma questo non vuol dire che sia sana…

Ringrazio Guido Morucci che dopo avermi contattato sul mio canale YouTube per dei consigli è stato così gentile da mandarmi il video della sua riparazione. Se volete collaborare anche voi e condividere le vostre riparazioni, leggete la pagina del sito intitolata “Collabora col Blog“. Grazie.

Categorie
Lavatrice

Lavatrice Bosch non parte.

Una delle cause più frequenti che portano a questo difetto riguarda la rottura del blocca porta. In questo caso puoi notare che il simbolo del lucchetto invece di rimanere fisso lampeggia. Nella maggioranza dei casi dipende dal mancato segnale di chiusura da parte del blocca porta (Microritardatore) alla scheda. Per una questione di sicurezza la macchina non avvia il lavaggio, perché potrebbe essere pericoloso, se ad esempio dovesse aprirsi l’oblò durante il lavaggio potrebbe causare danni a cose e/o persone.

Lavatrice Bosch non parte – Come procurarsi il blocca porta.

Per prima cosa devi individuare l’adesivo con i dati della macchina in cui sono indicati i seguenti dati:

  • Marca
  • Modello
  • Matricola (Serial Numbers)
  • Codice industriale

Di solito si trova sul retro del mobile oppure nello sportello del filtro. Una volta individuato, hai tutto il necessario per risalire al ricambio giusto.

Questo video è sponsorizzato da Sos-Ricambi.

Quando sono stato contattato da Sos-ricambi ho deciso di prendere la palla al balzo e mostrarti come eseguire la ricerca e ordinare il ricambio online. Naturalmente dovrai registrarti al sito e creare il tuo account personale prima di poter ordinare il ricambio.

Una volta iscritto, inserisci marca, categoria e modello nei campi di ricerca, verrai indirizzato alla pagina dei ricambi associati. Individua e seleziona il ricambio che ti serve, noterai un elenco di ciò che ti occorre per effettuare la riparazione. Questo sito offre anche una sezione in cui sono elencati i principali sintomi e le relative soluzioni possibili. Ora non ti resta che confermare l’ordine del ricambio, potrai pagare tramite PayPal, carta di credito o bonifico bancario, sei libero di scegliere quello che fa più al caso tuo. Accetta i termini mettendo la spunta sulla casella e dopo aver inserito i dati per il pagamento procedi con la conferma dell’acquisto. Ti verrà inviata una mail di conferma e la data prevista di arrivo, inoltre avrai a disposizione un link per tracciare lo stato di avanzamento del tuo ordine. Le spedizioni vengono effettuate tramite poste italiane

Lavatrice Bosch non parte – Come sostituire il blocca porta.

Bene, ora siamo pronti a procedere con la riparazione, scollega la corrente e con un cacciavite a taglio fai leva per togliere l’anello che fissa la guarnizione al mobile, sgancia la guarnizione dal lato blocca porta. Ti basta afferrare il blocca porta con la sinistra e contemporaneamente con un cacciavite premi sui perni che lo fissano al mobile, quindi sfilalo delicatamente. Scollega l’asticella per lo sblocco manuale.

Spesso capita che i ricambi vengano modificati nel tempo ma comunque rimangono compatibili con i modelli più datati, bastano un paio di forbici e una pinza per porre rimedio. In questo caso il blocca porta difettoso è collegato tramite un connettore di plastica mentre quello nuovo necessita di faston. Taglia e monta il faston un filo alla volta e poi collegali uno per volta al nuovo blocca porta per essere sicuro di non invertirli e fare un corto, potresti compromettere la scheda. Ricorda di collegare l’asticella per lo sblocco manuale quando vai a riagganciare il blocca porta. (Va inserita nel foro del mobile che trovi sopra al filtro, se hai difficoltà puoi anche non metterla, non è indispensabile per il funzionamento della lavatrice, è solo un’opzione in più per sbloccare l’oblò in caso di guasto.)

Sul blocca porta sono stampati i numeri dei contatti 1-2-3, rispetta questo ordine mi raccomando; ho messo anche un pezzo di nastro isolante sul faston centrale per essere più tranquillo.

Dopo aver rimontato la guarnizione reinserisci l’anello tenendo la molla verso la parte bassa e aiutati con un cacciavite a taglio per far leva.

Lavatrice Bosch non parte – Come testare la macchina.

Per testare la macchina ti basta impostare la centrifuga, non c’è bisogno di avviare un lavaggio e sprecare acqua, ti serve solo verificare che il blocca porta si attivi e cominci il programma impostato. Bene se tutto è filato liscio la macchina tornerà a funzionare come prima, in bocca al lupo.

Categorie
Consigli Difetti e componenti Forno Lavasciuga Lavastoviglie Lavatrice

Diagnosi senza tester

Fare una diagnosi senza tester, controllare un componente elettrico o elettromeccanico è possibile se ti crei questo accessorio.

Come fare una diagnosi senza tester – Materiale.

Procurati un semplice cavo elettrico, lo puoi recuperare da un altro elettrodomestico rotto oppure te lo puoi costruire da solo.

Ti serviranno un cavo elettrico, un paio di forbici da elettricista, due faston, una pinza a pappagallo o qualcosa di simile per stringere i faston e infine una spina elettrica per poter collegare il cavo alla presa di corrente.

Componenti che puoi verificare.

Con questo semplice cavo potrai fare una diagnosi senza tester su alcuni componenti; vediamo quali.

Pompa scarico (Lavatrice, Lavastoviglie, Asciugatrice, Lavasciuga)

Può capitare di trovarsi con la lavatrice o la lavastoviglie bloccati con acqua dentro e dopo aver fatto tutte le verifiche del caso (Vedi Lavatrice non scarica), devi verificare se il problema deriva dal fatto che non arriva tensione alla pompa oppure se la pompa è interrotta.

Normalmente se possiedi e sai usare un tester ti basta mettere puntali ai capi dei contatti della pompa e verificare così i valori o se arriva la 220V.

Se non possiedi un tester puoi alimentarla direttamente col cavo e verificare se la ventola si attiva o se rimane ferma.

Se rimane ferma significa che è interrotta a meno che non ci sia un corpo estraneo che blocca la ventola.

Resistenza (Lavatrice, Lavastoviglie, Forno).

Un altro caso in cui questo semplice accessorio può esserti utile è per verificare la continuità di una resistenza elettrica.

Attenzione, devi adottare alcune precauzioni per non danneggiare le resistenze.

Resistenza Lavatrice e Lavastoviglie.

Puoi alimentarla direttamente col cavo solo se è presente acqua in vasca, queste resistenze devono lavorare immerse nell’acqua altrimenti si rischia di mandarle in dispersione o rompere il filamento interno.

Se te la senti procedi chiudendo il rubinetto, scollega l’elettrodomestico dalla corrente, smonta le parti necessarie per poter accedere agevolmente ai capi della resistenza.

Aggiungi manualmente l’acqua necessaria ad immergere completamente la resistenza, scollega i fili della stessa e manda corrente utilizzando il tuo cavo.

Quando fai queste operazioni indossa sempre scarpe isolate e guanti, inoltre non toccare mai nessuna parte metallica dell’elettrodomestico quando alimenti la resistenza se il cavo che hai preparato non ha il contatto di terra.

Aspetta 30 secondi e verifica se l’acqua sta cominciando a scaldarsi o se rimane fredda.

Alcune lavastoviglie hanno la resistenza a vista, non commettere l’errore di toccarla mentre fai questa prova se non vuoi ustionarti, eventualmente se necessario bagnati il dito con la saliva e tocca e ritrai il dito velocemente.

Elettrovalvola (Lavatrice, Lavastoviglie…).

Nel caso in cui avessi bisogno di verificare l’elettrovalvola dovrai:

  1. Togliere corrente
  2. Smontare le parti per accedere all’elettrovalvola (Top/Fianco…)
  3. Scollegare i fili e collegare i due faston del tuo cavetto.

Se l’elettrovalvola si apre e fa entrare l’acqua allora hai la certezza che funziona e che molto probabilmente non gli arriva corrente quindi potrai procedere per esclusione verificando gli altri componenti.

Motoventilatore e ventilatore tangenziale di raffreddamento. (Forno, Lavasciuga, Frigo).

Quasi tutti i forni elettrici montano questi due motorini e come tutte le resistenze e le elettrovalvole, hanno due contatti a cui puoi collegare il cavo elettrico e così verificare se alimentandoli direttamente funzionano o sono interrotti.

Inutile dire che con un tester la verifica dei componenti è molto più rapida e semplice, io consiglio di procurarsi un tester e utilizzare il cavo solo nei casi in cui fare la misurazione col tester è scomodo, ad esempio quando non hai spazio per inserire i puntali del tester oppure quando vuoi evitare di smontare un pezzo e provarlo da montato, oppure quando il tester è fuori uso (Rotto/Pile scariche).

 

 

Categorie
Consigli Difetti e componenti Lavatrice

Resistenza lavatrice – Come utilizzare il tester

Quando la lavatrice non scalda l’acqua per prima cosa devi verificare se la resistenza lavatrice è interrotta e se gli arriva corrente.

Naturalmente sia in un caso che nell’altro la resistenza non compie il suo dovere.

Nel caso in cui invece interviene il salvavita dovrai verificare la dispersione di corrente.

Di seguito ti spiego come fare queste tre misurazioni.

Resistenza lavatrice – Continuità.

La resistenza lavatrice ha il compito di scaldare l’acqua, al suo interno è presente un filamento che quando viene alimentato si scalda.

A causa dell’usura può verificarsi un’interruzione del filamento interno, impedendo così il passaggio della corrente.

Per verificare la continuità della resistenza scollega i fili a cui è collegata e posiziona il tester sulla scala minima degli Ohm, quindi posiziona i puntali.

Il valore restituito dovrebbe essere circa di 30 ohm, se non leggi nessun valore significa che la resistenza è interrotta e va sostituita.

Resistenza lavatrice – Tensione.

Avvia un lavaggio, aspetta che cominci la fase di riscaldamento e senza scollegare i fili posiziona i puntali ai capi della resistenza, assicurati prima che il selettore del tester sia posizionato sui Volt (200V – 600V), corrente alternata.

Se la tensione è di circa 220V significa che la corrente arriva correttamente e se la macchina non scalda dipende dalla resistenza interrotta.

In alcuni casi la corrente non arriva a causa del cablaggio che potrebbe tagliarsi o bruciarsi e di conseguenza impedire il passaggio della corrente fino alla resistenza.

Quando effettui delle misurazioni di corrente, fai molta attenzione a dove metti le mani, ti consiglio di leggere prima “Lavora in sicurezza“.

Resistenza lavatrice – Dispersione.

Quando la resistenza disperde corrente interviene il salvavita, la dispersione può essere causata anche da altri componenti, quindi dovrai procedere per esclusione.

Per verificare la dispersione di una resistenza devi scollegare il cablaggio, mettere il selettore del multimetro sulla scala massima degli ohm e posizionare un puntale su uno dei contatti della resistenza e l’altro a massa, poi ripeti la stessa operazione invertendo i puntali.

Se trovi continuità significa che la resistenza disperde corrente e va sostituita.

 

SalvaSalva

Categorie
Lavatrice

Lavatrice non scarica

La lavatrice non scarica? Hai trovato la lavatrice piena d’acqua?

Se la tua lavatrice non scarica acqua ti basterà seguire le mie indicazioni e nel giro di pochi minuti probabilmente avrai risolto il problema senza aver speso un euro!

Molto spesso ci facciamo prendere dal panico quando la lavatrice non scarica e saltiamo subito alla conclusione che l’unica cosa da fare, sia chiamare il tecnico.

Niente di più sbagliato!

Se invece procediamo con metodo potremmo risalire alla causa del difetto, vediamo come…

In alcuni casi la macchina va in allarme come nel video che segue, leggi anche Errore F05  se hai una lavatrice/lavasciuga Ariston-Hotpoint-Indesit.

Se NON va in allarme per prima cosa procurati il libretto di istruzioni e controlla se il programma che hai scelto prevede lo scarico.

In alcuni programmi va azionato manualmente.

Verifica che non sia attiva la funzione antipiega.

In questi casi la lavatrice non scarica perché è stato impostato male il programma e non perché ha un problema.

Si comincia sempre dalle cose più banali.

Procediamo… dove va a scaricare il tubo di scarico?

In genere è attaccato al muro tramite un attacco ed è stretto da una fascetta metallica.

Non è difficile individuarlo, la lavatrice ha 2 tubi, uno carica acqua e l’altro la scarica.

Segui il tubo di scarico che esce dal mobile della lavatrice e guarda dove va a collegarsi, quindi scollegalo allentando la fascetta e sfilando il tubo.

Imposta il programma di scarico.

Posiziona il tubo sopra ad un secchio o sopra al lavandino.

Accendi la lavabiancheria.

Il tubo deve sempre fare una curva verso l’alto di almeno 60 cm da terra, altrimenti l’acqua uscirà per gravità e non per la spinta della pompa scarico.

Se accendendo, la lavatrice scarica, bisogna chiamare un idraulico poiché la lavatrice è impedita da un’ostruzione nella conduttura di scarico.
 
Prima però esamina l’attacco che è presente tra la fine del tubo e il muro, a volte si ostruisce.
 
Ne esistono di vari tipi e forme, quello nella foto qui sotto è su a pressione, una volta tolto dal muro va svitato il tappo superiore, aiutati con una pinza a pappagallo.

All’interno contiene una molla che spesso si riempie di sfilacci e non fa scorrere il cursore interno.
 
Puliscilo bene e rimonta il tutto, prima di procedere leggi “Lavora in sicurezza“.
 
ATTENZIONE è facile tagliarsi quindi utilizza i guanti e procedi con cautela.
Quello sotto ha una curva molto stretta e potrebbe tapparsi, controlla che non vi siano residui all’interno nel caso puliscilo con una pinzetta sottile.
 
Non hai trovato nulla all’interno degli attacchi e con il tubo scollegato la lavatrice scarica bene?
 
Il problema non è della lavatrice, molto probabilmente è ostruita la conduttura di scarico oppure il pozzetto è intasato.
 

La lavatrice non scarica ugualmente? Controlla il “filtro” della pompa.

Prima di queste operazioni stacca la spina e chiudi il rubinetto dell’acqua.

Filtro
Tappo pompa

Ho messo tra virgolette la parola filtro perché ormai tutte le lavatrici moderne hanno una pompa autopulente che comunque hanno un tappo estraibile.

Se hai un filtro puliscilo bene e riprova a far scaricare.

In genere la pompa è posizionata in basso a destra sotto lo zoccolo.

Si rimuove facendo leva con un cacciavite a taglio o hanno uno sportellino che si apre con dentro il filtro.

Controlla nel libretto istruzioni.

Se hai una pompa autopulente il tappo va svitato in senso antiorario.

Prima dovrai togliere l’acqua che è rimasta all’interno della lavatrice, altrimenti se vai a svitare il tappo avrai come risultato la stanza allagata.

Per togliere l’acqua dovrai staccare il tubo di scarico e abbassarlo in una bacinella o catino.

In questo modo l’acqua uscirà per gravità.

Se hai il piatto della doccia li vicino ancora meglio.

Un modo più veloce senza dover staccare il tubo è inclinare la lavatrice contro il muro a 45°, mettere una bacinella sotto la pompa e svitare il tappo lentamente.

FAI ATTENZIONE!!!

Questa operazione potrebbe essere pericolosa.

La lavatrice potrebbe scivolare e tu potresti farti male.

Stacca il tubo di scarico (abbassalo a terra) per far uscire l’acqua o fatti tenere la lavatrice inclinata da qualcuno.

Lavora sempre in sicurezza e adotta tutte le precauzioni possibili.

Una volta tolta l’acqua e svitato il tappo, procedi ad ispezionare la pompa, magari aiutandoti con una torcia.

Spesso la pompa si blocca a causa di monete, fazzoletti, salviette acchiappa colore e così via.

Togli qualsiasi corpo estraneo e verifica che la ventola della pompa sia libera di girare.

Avvita il tappo, asciuga bene il pavimento, ricollega il tubo di scarico, asciugati bene le mani e riattacca la spina.

Ora prova a far partire un lavaggio breve, oppure fai caricare l’acqua, resetta la macchina (vedi libretto istruzioni) e imposta lo scarico.

Se tutto è andato bene la macchina riprenderà a scaricare, altrimenti potrebbe essere la pompa da sostituire.

Prova a smontarla  e a collegarla direttamente (fatti un cavetto con due faston), non toccare la pompa quando dai corrente e guarda solo se la ventola gira.

Se così funziona vuol dire che non gli arriva corrente, quindi potrebbe essere un difetto al timer o alla scheda elettronica.

Se la ventola della pompa di scarico è staccata, non perdere tempo a riattaccarla, va sostituita completamente.

Un piccolo riassunto.

Lavatrice non scarica quando:

  1. Il programma impostato non lo prevede o è attiva l’opzione antipiega
  2. La conduttura dello scarico è ostruita
  3. L’attacco del tubo scarico è ostruito
  4. La pompa di scarico è bloccata da corpi estranei
  5. La pompa di scarico è rotta
  6. Timer o scheda non mandano corrente alla pompa 

POSSONO ESSERCI ACHE ALTRE CAUSE PIU’ DIFFICILI DA INDIVIDUARE.

Ad esempio un problema al cablaggio o un’ostruzione del manicotto che porta acqua dalla vasca alla pompa.

Come nel video che segue, dove trovo una sporta di plastica dentro al manicotto.

Cura e Manutenzione della Lavatrice.

Probabilmente se hai dato un’occhiata al filtro avrai notato residui di detersivo, cattivo odore e altre schifezze.

Significa che necessita di una pulizia quindi è buona regola far fare un lavaggio a vuoto con una tavoletta antiodore almeno una volta al mese.

Consiglio d’igienizzare la tua lavatrice sin dal primo mese, meglio prevenire il problema!!!

Se vuoi approfondire l’argomento e avere le istruzioni su come usare il prodotto guarda il video.

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

Categorie
Autotest Lavatrice

Autotest lavatrice Indesit Hotpoint Ariston

Autotest lavatrice Indesit (Arcadia) – Cos’è e come funziona.

Autotest lavatrice Indesit (test program) è una funzione presente su tutte le lavatrici Indesit (Ariston Hotpoint) da alcuni anni a questa parte. Avviandolo la macchina esegue delle operazioni e verifica tutti i componenti della lavatrice. Se la scheda rileva un’anomalia il programma s’interrompe e rimanda un codice errore.

Modelli interessati: IWA…, IWB…, IWC…

AutoTest lavatrice Indesit – Sequenza attivazione.

Si parte a macchina spenta e con la manopola dei programmi nella posizione più in alto (ore 12).

  1. Accendere la macchina e ruotare la manopola di una posizione in senso orario.
  2. Spegnere la macchina e portare la manopola alla posizione originale.
  3. Accendere la macchina e ruotare la manopola di due posizioni in senso orario.
  4. Spegnere la macchina e portare la manopola alla posizione originale.
  5. Accendere la macchina e ruotare la manopola dei programmi di una posizione in senso antiorario e premere successivamente il tasto Start.

Comportamento della macchina in caso di fault.

In caso di Fault la macchina caricherà e scaricherà acqua di continuo per evitare che si possa danneggiare la resistenza e che si creino allagamenti.

Una volta individuato il codice di errore dovrai solo leggere le possibili cause e soluzioni.

Autotest lavatrice Hotpoint (Ariston) – Interfaccia Digit.

Modelli interessati: AQ.F…

Si parte a macchina spenta e con la manopola dei programmi nella posizione più in alto (ore 12).

  1. Accendere la macchina e ruotare la manopola di una posizione in senso orario.
  2. Spegnere la macchina e portare la manopola alla posizione originale.
  3. Accendere la macchina e ruotare la manopola di due posizioni in senso orario.
  4. Spegnere la macchina e portare la manopola alla posizione originale.
  5. Accendere la macchina e ruotare la manopola dei programmi di una posizione in senso antiorario e premere successivamente il tasto Start.

I codici errore sono gli stessi della Piattaforma Arcadia.

Il fault viene scritto sul digit centrale mentre mentre i led della fase avanzanento programmi lampeggiano.

Comportamento della macchina in caso di Fault.

In caso di Fault la macchina caricherà e scaricherà acqua di continuo per evitare che si possa danneggiare la resistenza e che si creino allagamenti.

Una volta individuato il codice di errore dovrai solo leggere le possibili cause e soluzioni.

Autotest lavatrice Hotpoint (Ariston) – Interfaccia LCD.

Modelli interessati: AQ.D…

L’autotest deve essere avviato entro e non oltre 30 secondi dallo spegnimento del prodotto.

L’avvio dell’Autotest delle macchine con Interfaccia LCD avviene seguendo i seguenti passi.

Si parte da prodotto spento, ad ogni pressione dei tasti si sentirà un BEEP.

  1. Premi il tasto “M1”
  2. Premi il tasto “M2”
  3. Premi il tasto “M3”
  4. Premi il tasto “Orologio”  (Ritardatore di partenza)
  5. Premi il tasto “Centrifuga”
  6. Premi il tasto “Temperatura”
  7. Premi i tasti “M1” e “Temperatura” contemporaneamente per 6 secondi (si sentirà un BEEP più lungo e parte automaticamente l’Autotest).

I Fault sono gli stessi della Piattaforma Arcadia.

Il fault verrà scritto sul cruscotto comandi, mentre i led della fase avanzanento programmi lampeggiano velocemente.

Comportamento della macchina in caso di fault.

In caso di Fault la macchina caricherà e scaricherà acqua di continuo per evitare che si possa danneggiare la resistenza e che si creino allagamenti.

Una volta individuato il codice di errore dovrai solo leggere le possibili cause e soluzioni.

Categorie
Lavatrice

Lavatrice Whirlpool non termina lavaggio | Riparodasolo

Lavatrice Whirlpool non termina lavaggio – Sintomo.

Lavatrice Whirlpool non termina lavaggio e rimane un tempo residuo fisso sul display.

Quando la lavatrice visualizza un tempo residuo fisso (0.01) senza terminare il ciclo, probabilmente il difetto è causato da un errato valore della resistenza della sonda NTC.

In questo caso l’elettronica non rileva l’errore e la scheda NON manda il segnale di allarme.

Eseguendo l’autotest dovresti rilevare l’errore F60.

Lavatrice Whirlpool lava di continuo – Soluzione.

  1. Accendi la macchina senza avviare nessun programma di lavaggio e attendi 2 minuti.
  2. Togli  corrente alla lavatrice.
  3. Scollega il connettore della sonda NTC dalla scheda  e misura il valore della resistenza del componente sul connettore.

Fai la misurazione il più velocemente possibile dopo aver scollegato la macchina dalla presa di corrente.

Comunque la maggiore sospettata in questo caso è proprio la sonda NTC.

 

Categorie
Difetti e componenti Lavatrice Problemi Risolti

Lavatrice Indesit non si accende | Problemi risolti

Lavatrice Indesit modello WIXXL 86.

Se la tua lavatrice Indesit non si accende leggi quello che segue.

Ringrazio Vincenzo che ha collaborato con questo blog contattandomi sulla mia pagina Facebook e fornendomi le immagini necessarie per realizzarlo.

Spero tu voglia seguire l’esempio di Vincenzo e contribuire ad arricchire il sito sempre di più.

Lavatrice Indesit non si accende – Descrizione difetto.

Salve e complimenti per i consigli che dispensa…

Ieri ho avuto questo problema sulla mia Indesit WIXXL 86 da 7kg.

Di solito dopo una ventina di secondi partiva e funzionava regolarmente, ma da ieri KAPUT.

Controlla la presa a cui è collegata la lavatrice, utilizza un tester o collega un altro apparecchio elettrico per vedere se funziona.
Smonta il top della lavatrice e verifica se esce corrente dal filtro antidisturbo.

Verifica il cablaggio e le connessioni.

Controlla la scheda controllo.

Stamattina ho smontato la scheda che si trova nell’angolo posteriore sx (guardandola da dietro) della lavatrice, vicino al tubo di scarico.

Ho notato che due condensatori sulla scheda sono leggermente rigonfi con del materiale marroncino sulla punta.

Quindi potrei tentare a sostituire le due parti a occhio difettose??

Grazie e complimenti.

Lavatrice Indesit non si accende – Soluzione.

La soluzione l’ha già data Vincenzo, in questo caso è stato sufficiente sostituire i condensatori.

Salve, allora come promesso vi narro come ho risolto la situazione errore scheda madre sulla mia lavatrice indesit WIXXL 86 da 7kg.

Ho semplicemente sostituito i 3 condensatori (di cui 2 rigonfi) che vi mostro evidenziati in foto con meno di 15 euro.

Ora funziona tutto alla grande, grazie ai vostri consigli e i tutorial.

Grazie a Fabio Bestetti per l’ulteriore conferma.

Buongiorno.

Questa mattina non si accendeva più la lavatrice in oggetto con tutte le spie accese lampeggianti velocemente.

Andando sul blog ho trovato altro utente che ha avuto la stessa sintomatologia e aveva risolto cambiando 3 condensatori nella scheda elettronica.

Individuata la scheda e smontata ho proceduto a sostituire i 3 condensatori elettrolitici segnalati nel post.

Rimontato il tutto la lavatrice funziona perfettamente.

Totale spesa : 3,5 €

Volevo ringraziare l’autore del post che ha dettagliato la diagnosi e soluzione che anche nel mio caso ha risolto il problema

1 – Prodotto       Lavatrice

2 – Marca           Indesit

3 – Modello        WI 66

4 – Difetto          Non si accende e tutti i LED lampeggiano velocemente

5 – Soluzione     Sostituito 3 condensatori elettrolitici : 1 x 680 microFarad 10V, 1 x 470 microfarad 10V, 1 x 100 microfarad 25V

6 – Foto/Video   Vanno benissimo quelli del post a cui mi sono riferito

Grazie molte a tutti per le preziose informazioni che mi hanno permesso di risolvere velocemente il problema e con una spesa irrisoria !!!

 

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalvaSalvaSalva

SalvaSalvaSalvaSalva

SalvaSalvaSalvaSalva

SalvaSalva

Categorie
Lavatrice

Lavatrice non carica acqua

Lavatrice non carica acqua – Controlli base.

Quando la lavatrice non carica acqua la prima cosa da verificare è il rubinetto collegato alla lavatrice.

Ricordati di cominciare sempre dalle possibili cause più banali, in questo caso chiudi il rubinetto, scollega il tubo di carico e controlla la pressione dell’acqua.

Controlla anche se il tubo di carico è piegato o il filtro dell’elettrovalvola è ostruito.

Se non risolvi procedi nella lettura.

Lavatrice non carica acqua – Pressostato.

Il pressostato è il componente che regola la quantità d’acqua caricata per ogni lavaggio, se il pressostato è difettoso la lavatrice non prende acqua oppure va in allarme.

Lo stesso difetto può essere causato anche dal tubo pressostato rotto/sganciato o dalla trappola aria sporca/rotta.

Alcuni modelli montano un pressostato lineare, in quel caso NON soffiare dentro al pressostato per verificare se scatta il contatto, lo romperesti.

Nel link sopra le immagini dei due tipi di pressostato, la prima si riferisce ad un pressostato lineare.

Lavatrice non carica acqua – Elettrovalvola.

L’elettrovalvola blocca l’acqua in entrata, ogni volta che il programma di lavaggio lo richiede si apre e fa entrare l’acqua.

Chiaramente se l’elettrovalvola è rotta o ostruita l’acqua non entra.

Per prima cosa chiudi il rubinetto e scollega il tubo carico, estrai con una pinza il filtro dell’elettrovalvola e se sporco puliscilo.

Se il filtro è OK allora smonta il top della lavatrice metti i puntali del tester sui fili dell’elettrovalvola e controlla se avviando un lavaggio viene alimentata.

Fai molta ATTENZIONE quando lavori con la corrente.

Se la corrente arriva ma l’acqua non entra significa che l’elettrovalvola è interrotta e va sostituita.

Se invece non arriva corrente controlla la continuità del cablaggio e le connessioni.

Lavatrice non carica acqua – Bloccaporta (Microritardatore).

Tutti i modelli e marche di lavatrice hanno un sistema di sicurezza che fa in modo che se l’oblò (lo sportello per i modelli carica dall’alto) non chiude correttamente, la lavatrice non parte con il lavaggio.

Assicurati che l’oblò chiuda correttamente quindi (togli corrente) smonta la guarnizione per raggiungere e smontare il microritardatore (è fissato con 2 viti).

Controlla se il cablaggio è interrotto o bruciato.

Verifica il bloccaporta.

Lavatrice non carica acqua – Gancio maniglia oblò.

Verifica se il gancio della maniglia oblò è posizionato correttamente.

Se il gancio è storto o la maniglia è rotta ti consiglio di leggere:

La lavatrice non carica acqua anche quando la macchina va in allarme, in questo caso consulta i codici di errore.

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

Categorie
Codici di errore lavatrici Whirlpool Lavatrice

Programma Test lavatrici Whirlpool – Come eseguirlo

Cos’è il programma test e come funziona.

Il programma test (test program) è una funzione presente su tutte le lavatrici Whirlpool da alcuni anni a questa parte.

Avviandolo la macchina esegue delle operazioni e verifica tutti i componenti della lavatrice.

Se la scheda rileva un’anomalia il programma s’interrompe e rimanda un codice errore.

Codici errore lavatrici Whirlpool

Come eseguire il programma test lavatrici whirlpool.

  • Chiudere la porta.

Accendere la macchina

  • Selezionare il primo programma presente a sinistra rispetto alla posizione di spegnimento della macchina nella ghiera programmi.
  • Normalmente in base al modello SCARICO oppure CENTRIFUGA.

Chiudere la porta.

  • Per modelli con Timer Domino o Wave premere il tasto annulla (PB) per 4 volte entro 5 secondi e il programma test si avvierà.
  • Per modelli con Timer Wave Eco seguite le indicazioni presenti nei prossimi step (4, 5 e 6).

Selezionare il programma SCARICO/ANNULLA (premere il tasto scarico/annulla).

  • L’ultimo codice di errore memorizzato, verrà visualizzato sul display, premere “Avvio” per proseguire.

Premere il tasto annulla (PB) annulla per 4 volte entro 5 secondi.

  • Il penultimo codice di errore visualizzato, verrà visualizzato sul display, premete “Avvio” per proseguire.

Per passare alla fase successiva premere il tasto annulla (PB) per due volte.

  • Il terzultimo codice di errore visualizzato, verrà visualizzato sul display, premete “Avvio” per avviare il programma test.

Per passare alla fase C5 premere il tasto “Avvio” una volta.

  • Per passare alla fase successiva premere il tasto annulla (PB) due volte.
  • Per passare alla fase C5 premere il tasto avvio una volta.

Attenzione, eseguire il programma test senza biancheria.

Fasi autotest.

C0

Le icone si illuminano e spengono in sequenza da destra verso sinistra e viceversa.

  • Bloccaporta chiuso
  • La scheda esegue un autotest

Possibile difetto riscontrato:

F2, F5, F8, F12, F13, F14, F15, F21, F23, F26.

C1

0000000

0           0

  • Carico acqua prelavaggio x” (PW) – Controllare segnale valvola
  • Carico acqua lavaggio principale x” (MW) – Controllare carico acqua cassetto detersivo
  • Carico acqua prelavaggio e lavaggio x” in PW + MW ammorbidente – Controllare pressostato
  • Carico acqua fino a livello lavoro – Note: il tempo di carico può variare a seconda dei modelli, da 15 a 5 secondi
  • Inversione motore

C2

0000000

0           0

Riscaldamento + inversione motore.

  • Controllare funzionamento resistenza
  • Controllare inversioni motore

Possibile difetto riscontrato:

F06 – F07 – F27

C3

0000000

0           0

Pompa scarico attiva fino a vuoto in vasca + 5 sec inversione motore.

  • Controllare funzionamento pompa
  • Controllare funzionamento pressostato
  • Controllare inversione motore

Possibile difetto riscontrato:

F06 – F07 – F27 – F03

C4

0000000

0           0

Motore massima velocità centrifuga. Pompa di scarico attiva.

  • Controllare se il motore effettua la massima centrifuga
  • Controllare attivazione pompa

Possibile difetto riscontrato:

F28

C5

0000000

0           0

Motore spento. Controllare apertura porta

Apertura porta.

La macchina si spegne (OFF)

Possibile difetto riscontrato:

F13

Categorie
Difetti e componenti Lavasciuga Lavatrice Problemi Risolti

Lavasciuga non si accende | Problemi risolti

Lavasciuga – Electrolux – Rex

MODELLO RWW168540W

I motivi per cui la lavasciuga non si accende possono essere vari, in questo articolo spiegherò come risolvere quando a dare il difetto è la scheda.

Prima di procedere leggi “Lavora in sicurezza”.

Ringrazio Marcello che ha collaborato con questo blog inviandomi una mail con tutto il materiale necessario per realizzarlo.

Spero tu voglia seguire l’esempio di Marcello e contribuire ad arricchire il sito sempre di più.

Lavasciuga non si accende – Descrizione difetto

La lavasciuga non da segni di vita, il display è completamente spento.

Controlla per prima cosa se arriva corrente alla presa di corrente.

Il modo più semplice è collegare un altro apparecchio che sai funzionante alla presa, se non funziona allora il problema è nell’impianto elettrico.

Se invece la presa è ok significa che il problema potrebbe dipendere dalla scheda oppure dal cablaggio.

Di solito è difficile che il cablaggio dia problemi, comunque verifica la continuità tra cavo alimentazione e scheda.

Lavasciuga non si accende – Soluzione

Di seguito riporto la soluzione fornita da Marcello.

“Smontata scheda madre che si trova nel pannello frontale dietro il display.”

“Ho notato che era saltata la resistenza fusibile, ho provato a sostituirla con un altra che però è risaltata immediatamente.”

“Alla fine ho risolto comprando in un negozio di elettronica quella resistenza da 33 ohm, l’induttanza in verde che si vede in foto e l’integrato LNK305GN.”

Per riparare la scheda avrai bisogno di un saldatore stagno e una siringa succhia stagno.

“L’integrato è saldato superficialmente.”

“Per dissaldarlo con un saldatore normale serve almeno la siringa succhia stagno.”

“Bisogna mettere prima molto stagno sui piedini e poi mettere il saldatore di traverso per riscaldarli contemporaneamente, magari alzando l’integrato con una lametta.”

“Il kit l’ho comprato ad un negozio di elettronica, comunque su Ebay si trova facilmente.”

Categorie
Codici di errore Ariston-Hotpoint-Indesit Codici di errore LV Lavatrice

Errore F04 – Lv Ariston – Hotpoint – Indesit

Quando la scheda elettronica rileva anomalie rimanda un segnale, l’errore F04 indica che c’è un problema di comunicazione tra scheda e pressostato.

A seconda del modello in tuo possesso l’errore viene rappresentato attraverso il lampeggio di una o più spie (F04 – la seconda partendo dall’alto), se hai una foto o video del segnale d’errore puoi contattarmi su questo sito o tramite FacebookYoutube, grazie.

Per i modelli con Display non c’è problema, l’errore viene scritto, di solito nei primi minuti dall’avvio del lavaggio, quando carica acqua.

Prima di procedere leggi Lavora in sicurezza.

I componenti che possono essere la causa del difetto sono i seguenti…

Errore F04 – Scheda (Evo1 – Evo2)

La scheda contiene il software della lavatrice, è il cervello, quindi qualsiasi errore indica che la scheda è sempre tra le possibili cause.

Anche se spesso le si da la colpa di qualsiasi difetto non vuol dire comunque che sia sempre colpa sua, anzi spesso avviene il contrario.

Di solito questo tipo di schede lascia tracce visibili e dando una semplice occhiata si capisce se è danneggiata.

Ad esempio se vedi il cablaggio vicino alla scheda annerito o bruciacchiato oppure se sulla scheda stessa trovi bruciature.

Altre volte non c’è traccia ed è più difficile capire, comunque puoi procedere per esclusione e se la scheda sembra ok passa a controllare il pressostato.

Errore F04 – Pressostato

Il pressostato ha il compito di decidere il livello di acqua che deve entrare dentro la vasca della lavatrice.

Se la scheda, dopo aver alimentato l’elettrovalvola che fa entrare l’acqua, si accorge che il pressostato (entro un tot di secondi) non rileva presenza di acqua in vasca;

la scheda va in allarme e segnala errore F04.

Il pressostato è collegato ad un piccolo tubo, che a sua volta è collegato alla trappola dell’aria, se il tubo è forato o la trappola aria è sporca è chiaro che il pressostato non c’entra nulla.

Stacca il tubo dal pressostato e soffia leggermente dentro per sentire se scatta;

ATTENZIONE se è un pressostato lineare, soffiando lo rompi.

Pressostato lineare

Pressostato normale

 

Se la macchina monta il pressostato lineare questa guida non ti serve.

Se senti un rumore secco come un “Click” allora è ok, se invece senti un rumore sordo o nessun rumore significa che è bloccato e va sostituito.

Errore F04 – Cablaggio

Sulla scheda è stampata la sigla CN1, quel pezzo di cablaggio collega la scheda al pressostato, se i contatti sono bruciati o il cablaggio danneggiato, la scheda rileva la mancanza di comunicazione tra scheda e pressostato rimandando errore F04.

Controlla la continuità dei singoli fili con un tester per scoprire se integro.

Fatte tutte le verifiche dovresti avere tutti gli elementi per capire la causa e l’entità del danno e agire di conseguenza.

Errore F04 – Riassunto

Rilevato Overflow e Vuoto Pressostato Contemporaneamente (Pressostato Bloccato sul Vuoto)
Ripassare CN1
Ripassare Contatti Pressostato
Controllare Continuità CN1/Pressostato
Sostituire Pressostato
Sostituire Scheda

Categorie
Codici di errore Ariston-Hotpoint-Indesit Codici di errore LV Lavatrice

Errore F08 – Lv Ariston – Hotpoint – Indesit

Codice errore F08.

Errore F08? Procedi come segue.

Le indicazioni che seguono sono valide solo per modelli con scheda Evo2.

L’errore f08 si presenta tramite il lampeggio delle spie di avanzamento programma, quando la scheda si accorge che c’è qualcosa che non va la lavatrice si blocca e lampeggia ad intermittenza la spia prelavaggio, la prima spia contando dall’alto.

Nei modelli con scheda display invece compare il codice di errore F08 e in entrambi i casi la macchina aziona la pompa scarico e non si spegne a meno che non venga tolta l’alimentazione.

Guarda il video, se la tua lavatrice (Ariston Hotpoint Indesit) fa come nel video sotto allora prosegui la lettura del post.

Prima di fare qualsiasi operazione leggi:

Questa guida può essere utile anche solo per capire che spesa potresti affrontare nel caso tu decida di chiamare un tecnico, se ad esempio dai controlli più semplici intuisci che il difetto potrebbe essere causato dalla scheda, poi contattare il centro assistenza e chiedere un preventivo senza spendere soldi per la chiamata, così da decidere se è il caso di ripararla o meno.

Umidità.

In alcuni casi l’umidità da fastidio alla scheda e di conseguenza la macchina segnala errore F08, prima di procedere con qualsiasi controllo, stacca la spina e prova con l’aiuto di un asciugacapelli ad asciugare la scheda elettronica posta sul lato dx posteriore in basso, ti basta togliere il tappo in plastica della scheda e buttare aria calda per qualche minuto.

Fai questa prova specialmente se la tua lavatrice si trova in un posto non riscaldato come balconi, garage, cantine…

A questo punto prova la macchina, se il difetto scompare hai risolto, altrimenti continua nella lettura.

Morsetti e cablaggio.

Il guasto potrebbe verificarsi anche nel caso in cui ci sia un problema di comunicazione tra scheda e componenti vari, dopo aver tolto alimentazione smonta la scheda pulisci e stringi tutti i contatti, aspetta sempre 5-10 minuti prima di toccare la scheda nel caso si tratti di una scheda con condensatore, quello rimane carico qualche minuto anche dopo aver tolto l’alimentazione e potresti prendere la scossa, fai attenzione.

Verifica anche che il cablaggio sia integro, dopodiché prova a lanciare un lavaggio a vuoto, se compare ancora errore F08 continua nella lettura.

Flusso acqua.

Se la pressione dell’acqua è insufficiente la lavatrice lo interpreta come un errore; chiudi il rubinetto e scollega il tubo di carico acqua, posiziona il tubo in un secchio o lavello e apri il rubinetto, quindi verifica il flusso dell’acqua, se esce lentamente e non ha un bel getto potente allora il problema non è della macchina, se invece è tutto ok verifica il filtro dell’elettrovalvola, in alcuni casi si ostruisce, se sporco sfilalo con delle pinze e lavalo per bene.

A volte il problema risiede nel coperchio tramoggia che si ostruisce di calcare (quello che distribuisce l’acqua nel cassetto detersivo), anche questo può rallentare l’entrata dell’acqua e mandare in allarme la macchina, dopo aver fatto i controlli sopra puoi verificare aprendo il cassetto detersivo mentre entra acqua, se noti che entra molto piano allora hai trovato il responsabile del guasto.

Errore F08 – Pressostato.

Il pressostato è il componente che sente il livello dell’acqua e decide quanta acqua deve entrare, se impiega troppo tempo a segnalare il raggiungimento del livello interviene la scheda mandando in allarme la lavatrice, questo per evitare allagamenti.

Ricordati di lavorare sempre senza alimentazione e col rubinetto dell’acqua chiuso, quindi scollega il tubo pressostato e prova  a soffiare leggermente, dovresti sentire un “clik” secco e distinto, se non è così sostituisci il pressostato.

Alcuni modelli montano il pressostato lineare, questo funziona diversamente e non devi assolutamente fare la prova descritta sopra, lo romperesti.

Pressostato lineare

Controlla anche che non sia forato/tagliato il tubo pressostato o che non sia sporca la trappola aria, è chiaro che se l’aria non si comprime mentre viene caricata l’acqua, il pressostato non interviene e la scheda manda l’allarme.

Se dopo aver effettuato tutti i controlli indicati sopra compare ancora l’allarme F08 non rimane che sostituire la scheda elettronica.

Ho cercato di fare una guida unica ma purtroppo esistono molti modelli differenti, alcune delle informazioni condivise qui sono valide per la maggior parte delle lavatrici ma non per tutte.

Non siamo tutti tecnici, quindi consiglio di fare solo i controlli più semplici e di lasciare a chi lo fa di mestiere il resto, se invece hai esperienza e manualità e sopratutto sai dove mettere le mani allora buon lavoro e in bocca al lupo.

Categorie
Codici di errore Ariston-Hotpoint-Indesit Codici di errore LV Lavatrice

Errore F10 – Lv Ariston – Hotpoint – Indesit

Le indicazioni che seguono sono valide solo per modelli con scheda Evo2.

Errore F10 – Lampeggiano la prima e terza spia.

Questo errore si presenta tramite il lampeggio delle spie di avanzamento programma, quando la scheda si accorge che c’è qualcosa che non va la lavatrice si blocca e lampeggiano ad intermittenza la spia prelavaggio e quella risciacquo, prima e terza spia contando dall’alto. Nei modelli con scheda display invece compare il codice di errore F10.

Prima di fare qualsiasi operazione leggi “Lavora in sicurezza“.

Errore F10 – Umidità sulla scheda.

Se sei fortunato e il problema dipende solo da umidità sulla scheda, non dovrai fare altro che staccare corrente e chiudere il rubinetto dell’acqua, quindi devi estrarre la copertura della scheda (tappo di plastica bianco posto dietro la lavatrice, in basso a dx, guardando di fronte) e asciugarla con un phon per 5 – 10 minuti, difficilmente però si risolve solo con questo, se non risolvi continua con la lettura.

Errore F10 – Connessione incerta.

Lo stesso errore può dipendere da più cose, procedi per esclusione e per prima cosa controlla il cablaggio non sia danneggiato o bruciato, in particolare il connettore che va dalla scheda al pressostato.

Se il cablaggio è intatto estrai i connettori e stringili, alcuni connettori hanno delle piccole lamelle, prova a sollevarle con uno spillo sottile, quando hai risistemato tutto prova a lanciare un lavaggio per vedere se la macchina va ancora in errore F10.

Errore F10 – Pressostato.

Se la macchina carica acqua ma il pressostato non scatta, anche in questo caso la lavatrice va in allarme, controlla il tubo del pressostato, a volte strisciando nel mobile si fora, una volta escluso il tubo verifica se il pressostato chiude soffiandoci dentro, se senti un click secco allora è ok.

In rari casi si sporca la trappola dell’aria, verifica che non sia ostruita o rotta, la trovi alla fine del tubo pressostato, in alcuni casi non la vedi perché è incorporata nella vasca, in quel caso non fare nulla.

Pressostato

Non fare questa prova se la tua lavatrice monta un pressostato lineare, in questo caso non staccare nemmeno il tubo pressostato, se soffi dentro il pressostato lineare lo rompi, se stacchi il tubo la macchina va in tilt e non sente più il livello dell’acqua.

Il pressostato lineare è un componente molto affidabile e difficilmente si rompe…

Pressostato lineare

Errore F10 – Scheda elettronica.

Se dopo aver effettuato i controlli elencati sopra il problema persiste, allora dipende dalla scheda elettronica, smontala e togli la protezione in plastica, probabilmente noterai delle bruciature o dei componenti fusi.

Scheda Evo2

Andrà sostituita, l’importante è che sia programmata per il modello in tuo possesso, la stessa scheda può essere montata su modelli diversi ma il software cambia a seconda del modello.

Puoi rivolgerti presso il centro assistenza autorizzato della tua città oppure ordinarla online, prima però considera la spesa e le condizioni generali della macchina, se la spesa è molto alta e la macchina ha molti anni forse conviene cambiare lavatrice.