Frigo no frost non raffredda | Riparodasolo

by riparodasolo 39.615 views20

I motivi per cui un frigo no frost non raffredda possono essere molti, di seguito descriverò alcuni dei difetti più comuni e ti spiegherò come risolvere il problema.

Se vuoi capire meglio come funziona il frigorifero no frost, leggi come scegliere il frigorifero.

Frigo no frost non raffredda.

Vano frigo caldo.

Se hai il freezer che funziona bene e il vano del frigorifero è caldo o fa poco freddo, molto probabilmente si è formato del ghiaccio in eccesso dentro al freezer.

Tu non puoi vederlo, perché rimane nascosto dietro un pannello, però questo blocco di ghiaccio impedisce alla ventola di mandare aria fredda nel reparto del frigorifero.

Succede anche che il frigo funziona ma la ventola fa rumore perché sbatte contro il ghiaccio.

Il ghiaccio si può formare per svariati motivi.

  • Se per errore dimentichi lo sportello del freezer aperto o lo apri troppo spesso, entrando più aria calda nel freezer, si formerà del ghiaccio in eccesso, che le resistenze non faranno in tempo a sciogliere.

In questo caso sarà sufficiente spegnere il frigorifero per almeno 24 ore e aspettare che si sciolga tutto.

Una volta riavviato tornerà a funzionare come prima.

  • Stacca la spina e lascia le porte aperte
  • Metti degli stracci da pavimento sia dentro al freezer che dietro, dove alloggia la vaschetta che raccoglie l’acqua
  • Potrebbe riempirsi tutta e straripare, nel caso, togli l’acqua con una spugna e asciuga bene

Questa è la prima prova da fare quando si ha un problema di questo tipo, se dopo qualche tempo il difetto si ripresenta, vuol dire che il problema è un’altro.

Frigo no frost non raffredda.

Vano frigo caldo – Guarnizione.

Come abbiamo detto prima, se le porte non chiudono bene, entra aria e quando succede si forma troppo ghiaccio.

Controlla le guarnizioni, devono appiccicarsi e fare attrito, se noti che non toccano bene allora prova a scaldarla con un phon e a tirarla leggermente per dilatarla.

Per vedere la battuta apri lo sportello del frigo, in questo modo avrai la visuale dall’alto della guarnizione del freezer (questo per i combinati, se no è l’incontrario), poi controlla anche i lati e sotto.

Se presenta imperfezioni, è rotta o tagliata, va sostituita.

Prima di fare qualsiasi cosa leggi “Lavora in sicurezza“.

Quello che segue è solo per tecnici, persone con manualità ed esperienza o smanettoni (in senso buono ovviamente).

Frigo no frost non raffredda.

Vano frigo caldo – Motoventilatore.

Non starò a dilungarmi molto sul motoventilatore, se non senti il rumore del ventilatore che butta su l’aria neanche dopo aver sbrinato il frigo o è interrotto o non gli arriva corrente.

Se rotto va sostituito, se non gli arriva corrente controlla cablaggio o scheda, quest’ultima è più probabile.

frigo no frost non raffredda

Un ottimo metodo per verificare il motoventilatore è eseguire l’autotest, esistono molti modelli e marche diversi e la procedura cambia di volta in volta, di seguito i link.

In costruzione…

Frigo no frost non raffredda.

Vano frigo caldo – Resistenze.

Le resistenze presenti nei frigoriferi no frost vanno in funzione ciclicamente per permettere lo sbrinamento.

Se sono interrotte o posizionate male, il processo di sbrinamento non avviene correttamente e si forma del ghiaccio in eccesso.

Sono poste dietro al pannello di cui accennavo prima e posizionate attorno all’evaporatore (dove si forma il ghiaccio).

Dovrai trovare il connettore da cui poter misurare la continuità delle resistenze tramite un tester.

Un altro modo per verificare le resistenze senza dover smontare nulla è collegare un wattmetro alla spina del frigo e lanciare l’Autotest (se il modello lo permette).

Le procedure per avviare il programma test variano a seconda del modello, di solito dopo un paio di minuti vengono attivate le resistenze sbrinamento e il wattmetro di conseguenza dovrebbe

rilevare un assorbimento di circa 170 watt(dipende dal modello)

.

Se NON sono interrotte allora il problema è un altro.

resistenza frigo no frost

Frigo no frost non raffredda.

Vano frigo caldo – Termofusibile.

Se il wattmetro non segnala nessun assorbimento significa che la resistenza (alcuni montano più resistenze) è interrotta oppure il termofusibile è interrotto e non fa passare la corrente.

Smonta il pannello interno del freezer e controlla resistenza e termofusibile con un tester.

Frigo no frost non raffredda.

Vano frigo caldo – Damper.

Il “damper” è una specie di termostato indipendente, posto nel vano frigo, che apre o chiude il convogliatore di aria, in base a quanto freddo vuoi.

Di solito è presente una manopola che puoi regolare (MIN-MED-MAX), dietro quella manopola è presente il damper, che se si rompe, rimane sempre nella stessa posizione.

Chiaramente se rimane chiuso il reparto del frigo resta caldo e se rimane aperto farà troppo freddo oppure formerà ghiaccio nel condotto.

Damper

Non tutti i frigo no frost lo montano, alcuni utilizzano un ventilatore che aspira aria dal freezer, che è comandato dalla scheda in base ai valori che rileva la sonda, quando questa sonda sente

che c’è bisogno di fresco la scheda attiva il ventilatore.

Altri modelli sono ibridi e hanno reparto frigo statico e freezer separato (indipendente) no frost.

Il damper può essere meccanico o elettromeccanico, entrambi sono collegati ad un meccanismo che apre e chiude una membrana, se questa membrana è difettosa e non chiude bene o il

meccanismo rimane aperto, l’aria del vano frigo penetra nel condotto che lo collega al freezer creando ghiaccio all’interno.

Frigo no frost non raffredda.

Vano frigo caldo – Sonda.

Dipende dai modelli, ma molto spesso le sonde sono schiumate all’interno del mobile del frigorifero, quindi se dovessero rompersi la vita del frigorifero è terminata.

In sostanza le sonde sentono la temperatura interna e comandano la scheda elettronica che a sua volta decide i tempi di funzionamento del compressore.

Se la sonda è starata, la scheda continua ad alimentare il compressore per troppo tempo causando un eccesso di ghiaccio che andrà a bloccare il convogliatore che porta aria al frigo.

Succede raramente, infatti la scelta di schiumarle dipende da questo, però se succede son dolori.

In alcuni modelli esiste la possibilità di eliminare la sonda, in questo caso la scheda va a tempo ed effettua lo sbrinamento ciclicamente ogni tot minuti.

Per fare questo rivolgiti al centro assistenza autorizzato, gli unici in possesso degli schemi elettrici della scheda elettronica.

Altre case costruttrici forniscono un kit sonda in modo da poter tagliare la sonda difettosa e sostituirla, comunque sia devi sempre informarti presso un centro assistenza autorizzato.

Frigo no frost non raffredda.

Completamente spento.

In questo caso la prima cosa da verificare è la presa di corrente, sembra banale ma spesso si da per scontato che sia colpa dell’elettrodomestico.

Se la corrente arriva, la prima sospettata è la scheda elettronica, stacca la corrente e smontala per verificare se noti bruciature.

Di solito quando a non andare sono il compressore o il relè, le spie rimangono accese, quindi quando trovate tutto spento, anche se non noti bruciature nella scheda è facile che questa sia difettosa.

Se facendo un ponte sui contatti del compressore tra la fase (marrone di solito) e il comune (nero di solito) il compressore parte allora sei sicuro che dipende dalla scheda elettronica.

Frigo no frost non raffredda.

Compressore sempre acceso.

Quando il compressore va di continuo ma il frigo non raffredda bene o raffredda solo uno dei due comparti, è facile che abbia un problema di gas.

A volte basta smontare il pannello interno al freezer per raggiungere la serpentina e se dopo molte ore di funzionamento la senti fredda solo all’inizio o addirittura non raffredda per nulla, significa

che manca il gas.

  • Fatti una schiuma con detersivo per i piatti ed un goccio appena di acqua
  • Smonta il pannello del freezer e spalma la schiuma tramite un pennello, lungo tutte le saldature che trovi nel circuito
  • Fai la stessa cosa anche dietro, dove c’è il compressore e quindi osserva se si formano delle bollicine

In questo caso il frigo si può salvare, ma se non trovi perdite ti conviene buttarlo, perché vuol dire che la perdita è interna e quindi non puoi saldarla.

Frigo no frost non raffredda.

Altre cause.

Esistono altre cose che causano il difetto ma la diagnosi in queste particolari situazioni è talmente difficile che solo tecnici esperti e specializzati nella marca specifica possono riuscire ad

individuarli.

Comments (20)

  1. Mandami delle foto sulla mail vedrò cosa posso fare

  2. Salve, mi chiamo luca, ed ho un frigorifero side by side della daewoo modello frs 2021 AEL, il frigorifero funzionava bene ad un certo punto ha deciso di fare attacca e stacca ogni 5 minuti contati con l’orologio, partiva tutto compressore ventole e quant’altro ma a 5 minuti esatti staccava tutto, rimaneva attaccato come corrente ma non partiva ne compressore ne ventole, non arrivava tensione nel compressore, ho sostituito nella scheda madre posizionata sopra il frigo tutti i condensatori polarizzati e non ma fa lo stesso problema, ora ero indeciso nel cambiare i triacs.
    Mi aiutereste a risolvere il problema se c’è qualcuno che mi sa dare qualche spiegazione o qualche delucidazione?

    1. Potrebbe dipendere sia dalla scheda che dalle sonde di temperatura starate.

  3. Salve, posseggo un frigo no frost Class A whirlpool, dopo aver constato la presenza di ghiaccio ho proceduto come indicato, ho spento il frigo ed ho aspettato, tuttavia non tutta l’acqua è defluita attraverso il tubo di scarico, è rimasto un livello di acqua, alta tipo un centimetro due, sopra il foro di scarico. Credendo che il tubo fosse intasato ho provato ad inserire un sondino, ma essendoci una incurvatura del tubo non sono riuscito ad infilarlo, se non in una piccolissima sua parte. Peraltro il buco di scarico stando dietro alle resistenze è molto difficile da raggiungere e da vedere. Ho provato quindi a riaccendere il frigo, ma dopo nemmeno un mese ho dovuto ripetere la procedura ed anche questa volta l’acqua è defluita solo fino ad un certo punto per poi diventare stazionaria. Cosa posso fare? è normale? La ringrazio anticipatamente del consiglio e le faccio i complimenti per il blog.

    1. Grazie Alessandro, procurati un tubicino di plastica e inseriscilo nel foro dopodiché soffiaci dentro. In questo modo dovresti riuscire a pulirlo correttamente.

      1. grazie mille per la celere risposta. Proverò a sturarlo, ma credo che non sarà facile, soprattutto per la posizione in cui si trova il foro. In compenso ho appreso come funziona un frigo no frost 🙂

  4. help!!! ho problemi con il frigo e ho l’impressione che il tecnico si stia approfittando della mia ignoranza in materia e anche del fatto che sono una donna sola.. mi puoi consigliare? il mio frigo whirpool di quelli tipo americano ghiacciava il freezer ed era caldo nel frigo. ho letto i tuoi consigli e l’ho sbrinato dopo aver controllato le guarnizioni ma niente.. dopo pochi giorni ero daccapo.. cosi chiamo il cenro assistenza e viene un tecnico che già al telefono dice che era la scheda.. la cambia senza nemmeno controllare il resto e si prende 270 euro
    venti giorni dopo sono come sopra.. lo chiamo, torna e trova che la resistenza è distrutta.. ha tutte bollicine tipo ruggine
    la cambia e mi chiede 150 euro
    mi spiega che probabilmente la resistenza ha rotto la scheda
    ma come faccio a sapere se la scheda è davvero rotta? non ha segni evidenti di bruciature, né la prima né la seconda. deve passare oggi per prendersi i soldi e mi ha telefonato dicendo che vuole cambiare anche la seconda scheda
    HELP!!! raffaella

    1. Chiedi di sostituire solo la resistenza se non è troppo tardi…

  5. Salve, l’anno scorso in Settembre ho acquistato un congelatore-armadio della Whirlpool, Modello No Frost WVA31612NFW. Un mesetto fa la ventola sistemata in alto dietro un’ pannello ha inziato a fare un forte rumore. Ho chiamato il tecnico, ha tolto il ghiaccio formatosi intorno alla ventola e ha cambiato il “tubetto di drenaggio” dietro sul fondo, dicendo che conosceva già questo problema, il tubetto troppo piccolo provoca il ghiaccio. Preciso che questo modello é nuovo,uscito nel mese di giugno 2013. Dopo la sostituzione del tubetto drenaggio la temperatura nel freezer invece dei 18° del display scendeva anche a – 30 ° e sui cassetti si formava un strato di brina , non si vedeva più cosa c’era all’interno. Avevo comperato un No-Frost proprio perché permette di vedere l’interno. Il display non segnalava nessuna anomalia. Richiamato il tecnico, questa volta “cambia la sonda”. purtroppo i problemi rimangono. Lo richiamo e lui dice che lo farà presente alla ditta. Dopo alcuni giorni mi chiama la Signorina dell’assistenza e mi informa che la Ditta avrebbe sostituito il freezer. Dico x me va bene, da quel giorno non ho saputo più nulla, nessuna notizia dal tecnico e niente di niente dalla ditta. Ho cercato nei vari forum sé qualcuno aveva avuto lostesso mio problema . Non ho trovato nessuna opinione, forse perché si tratta di un modello sul mercato da poco? La mia domanda é questa: corrisponde al vero che devo mandare una raccomandata con ric .di ritorno entro due mesi dal 1° intervento, alla Ditta? Solo il primo intervento del 20 settembre 2014 documentato con regolare ricevuta da parte del tecnico. Come devo comportarmi? Sapete di qualcuno’altro che ha avuto il mio problema? Dal comportamento del tecnico ho avuto l’impressione che questo modello é nato male ! Grazie, Heidi

    1. Ciao Heidi, la cosa migliore è contattare ancora l’assistenza per chiedere a che punto è la pratica. Se non ricevi risposte soddisfacenti prosegui con la raccomandata.

      1. Contatterò nuovamente l’assistenza, grazie.

  6. Ciao, a tutti, ho trovato questo forum e provo a chiedere a voi un consiglio. Fine Dicembre 2008 con enorme entusiasmo mio (ho fatto disegnare la cucina intorno al nuovo frigo) meno di mia moglie, acquisto un frigorifero SidebySide Whirpool 20RUD3L, tutto bene fino a Aprile 2013. Dopo 4 anni e mezzo di attività ci accorgiamo che la parte freezer non raffresca piu e i prodotti all’interno si scongelano.
    Inoltre notiamo che il frigor non produce piu bene il ghiaccio e non fà piu il rumore di scarico come negli anni precedenti. Chiamo assistenza Whirpool che mi da contatto del assistente di zona. Tecnico esce 50 Euro e dice che è colpa della scheda. Il ghiaccio ha intasato il freezer e non funziona bene. Costo 300 Euro.
    Alquanto infastidito e spostettoso, chiamo assistenza Whirpool il quale mi indica che loro possono solo confermare se il prezzo del ricambio è corretto.
    Rassegnati, confermiamo cambio scheda e con seconda uscita paghiamo differenza di 250 Euro mancanti ed abbiamo scheda nuova. Peccato che dopo poche settimane ci accorgiamo che il problema esisteva ancora o era tornato.
    Il tecnico esce e svuota il ghiaccio e dice che è colpa di quello per intasamento.
    Dopo poche settimane il problema si ripresenta e richiamiamo il tecnico il quale esce e dice che manca azoto che si era scaricato con la scheda nuova (????), morale torna con una bombola lo carica per circa 30-40 minuti e dice che è sistemato. Spesa 0 per nostra fortuna, visto intervento appena eseguito e la spesa di 300 Euro per cambio scheda!
    Ci viene comunicato di scaricare spesso il ghiaccio come già indaicato prima per evitare i blocchi,
    Noi puntalmente ogni mese svuotavamo il cassetto del ghiaccio. Passa 1 anno e Maggio di quest’anno abbiamo il freezer che nuovamente non funziona!!
    Chiamiamo il tecnico il quale esce senza far pagare nulla (almeno quello) e ci dice che manca azoto ancora! Probabilmente dice che è colpa di una perdita. Se proviene dalla parte esterna si puo cambiare e costa 220 Euro se invece alla parte interna si deve buttare il frigor!
    Intervento posso farlo solo portando via il frigorifero perchè devo collegarlo ad un macchinario che carica l’azoto e lascaciarlo collegato per questo non posso farlo come l’anno prima solo con la bombola.
    Nel caso però dovessere essere la parte interna che non si puo riparare devo pagare 150 Euro per intervento, oltre a buttare il frigor!!!!
    Io non ho fatto fare intervento, dopo 1300 Euro di costo + 300 Euro di intervento dopo 4 anni altre 150 Euro per sentirmi magari dire che devo buttarlo???
    Abbiamo povato a spegnerlo e lasciarlo spento per 18-20 ore, una volta riacceso il freezer non congelava e il ghiaccio non si forma piu nell’apposita vaschetta. Non si sente che carica piu nemmeno l’acqua per prepare i cubetti di ghiaccio.
    Abbiamo iniziato ad usare solo la parte frigo senza il freezer, ma ora dopo 3 settimane anche l’altra parte non raffresca piu bene.
    NON so cosa fare, e buttarlo mi girano le scatole (pernon usare altre parole) dopo aver speso 1.300+300 Euro!
    Qualcuno mi può aiutare??

    1. Il problema principale sarà individuare la perdita di gas, purtroppo per farlo bisogna prima ricaricare il circuito del frigo. dalla mia esperienza posso dirti che nella maggior parte dei casi la perdita è interna e non si può raggiungere per saldarla. L’unico modo per scoprirlo è effettuare il lavoro.

  7. Salve avei bisogno di un ifnormazione. Ho un frigo samsung srl629ev da un po di tempo mi si forma un bel po d’acqua all’interno e nella parte bassa del frigo. Contattato un tecnico mi ha detto di provare a spegnere il frigo per un’intera giornata per farlo sbrinare e che il problema si sarebbe risolto perche probabilmente si era formato del ghiaccio nella parte posteriore del frigo e non faceva evaporare la condensa. Dopo aver fatto come detto dal tecnico il problema non è stato risolto anzi adesso sembra che si formi ancora più acqua. Cosa può essere? Grazie anticipatamente Gianni.

    1. Ciao Gianni, se il ghiaccio si è formato anche nel foro di scolo ci vogliono almeno 24 ore di tempo e devi lasciare le porte aperte.

  8. ciao mi chiamo paolo e ti espongo il mio problema.ho un frigo samsung no frost. modello rl40hdts1/xes.da circa 3 anni.nell’ultimo mese ho dovuto sbrinarlo gia 2 volte perchè mi si forma il ghiaccio nel freezer con fuoriuscita di acqua dallo sportello.ho contattato il sito samsung e mi anno detto di staccare la spina x 5/6 ore,cosa che ho fatto la prima volta.ieri ho dovuto farlo nuovamente perchè si era rifomato ancora ghiaccio e perdita di acqua.questa volta l’ho tenuto spento x 10 ore.ora aspetto sperando che funzioni.riesci a spiegarmi come smontare il pannello interno x raggiungere il foro di scarico.grazie e complimenti x il forum e la tua competenza.ciao paolo.

    1. Ciao Paolo, ho molta difficoltà a spiegare come si smontano le cose, dovrei averlo sotto gli occhi per ricordarmi, prova a guardare se vedi dei fori con dentro delle viti

      1. no non ci sono fori e viti.secondo me è a pressione,ma non ho il coraggio di tirare x paura di peggiorare la situazione.comunque il ghiaccio si è formato nuovamente,.ho smontato la vaschetta posta sopra il motore ed è completamente asciutta.ora provo per l’utima volta a lasciarlo spento x 3 giorni visto che devo assentami sperando che dipenda dal foro di scarico. poi chiamero il tecnico.grazie.paolo

        1. In bocca al lupo!

  9. Buongiorno io ho un frigo samsung side by side rse8jpps da più di un anno è iniziato il calvario il frigo da prima non raggiunge più le temperature impostate e poi cominsia a fare rumore la ventola.In pratica si forma il ghiaccio prima nel convogliatore ostruendolo e poi intorno alla ventola che fà rumore perchè tocca nel ghiaccio.Se lo spengo un giorno si scongela lo riaccendo và bene per una settimana dieci giorni e il problema si ripresenta.L’assistenza ha gia cambiato di tutto ma non ne sono venuti a capo.Leggendo su vari forum ho visto che molti hanno il mio stesso problema.A qualcuno è succeso e eventualmente qualcuno sà come risolverlo?Grazie anticipatamente

I commenti sono chiusi.