Categorie
Piccoli Elettrodomestici

Il piatto microonde non gira – Come sostituire il motorino

Piatto microonde non gira – Possibili cause e soluzioni.

Quando il piatto microonde non gira, ovviamente la cottura dei cibi non è più omogenea; le onde del Magnetron provengono dal lato destro della cavità e il piatto serve appunto per far ruotare le pietanze durante la cottura.

Prima di lanciarti nella riparazione domandati se hai l’esperienza e le capacità necessarie per mettere mano all’elettrodomestico.

Comunque ti consiglio di leggere l’articolo “Lavora in Sicurezza“.

I motivi per cui il motorino può non funzionare sono principalmente due:

  • Il motorino è rotto
  • Non arriva corrente al motorino

Nella maggioranza dei casi si tratta della rottura del motorino che è facilmente soggetto ad usura visto il compito che svolge. In rari casi si tratta di un problema alla scheda (o Timer nei modelli più datati) che non manda corrente al motorino.

Per accedere al motorino dovrai posizionare il microonde sullo schienale ed aprire lo sportello che lo protegge. Se non hai la punta torx adatta, puoi usare un cacciavite a taglio piccolo per rimuovere le due viti che lo fissano. I faston hanno una linguetta che dovrai premere con le pinze per riuscire a sganciarli. Il costo del motorino si aggira intorno ai 10€ e non è particolarmente difficile sostituirlo come puoi ben vedere.

Lo trovi facilmente su qualsiasi sito che vende ricambi, l’importante è assicurarsi che sia compatibile col modello in tuo possesso.

Se vuoi essere certo al 100% che il responsabile sia il motorino dovrai misurare se gli arriva corrente.

Puoi procedere smontando il motorino e alimentandolo direttamente con un cavo elettrico oppure improvvisi con un paio di fili che collegherai al cablaggio del microonde.

Se scegli la seconda opzione ricordati di mettere un bicchiere d’acqua dentro la cavità per dare un bersaglio alle microonde, quindi una volta avviato il riscaldamento misura ai capi del motorino se gli arriva corrente.

Naturalmente se misuri corrente in entrata e il motorino non gira sai già che devi sostituirlo, se invece non arriva corrente il problema è più grave e dovrai decidere se proseguire con la riparazione o lasciar perdere.

Se ti ho fatto risparmiare qualche soldo e vuoi sostenere il sito, puoi donare tramite li link PayPal, grazie!

Categorie
Riparodasolo

Microonde fa scintille – Cause e soluzioni

Il microonde fa scintille quando c’è un malfunzionamento o un errato utilizzo, per quanto riguarda i materiali che possono entrare nel microonde leggi “Microonde materiali adatti“.

Il microonde fa scintille perché il foglio di MICA è sporco.

Tutti i microonde sono dotati di un foglio di MICA, di solito è posizionato sul lato destro della cavità interna e assomiglia ad un foglio di cartone.

Questo foglio serve a ridistribuire le onde elettromagnetiche dentro il forno a microonde e a proteggere i componenti interni dell’apparecchio. Se il foglio è unto a causa di residui alimentari o bruciato, potrebbe causare scintille.

Soluzione. Puliscilo con una spugna inumidita con acqua e sapone e lascia asciugare con lo sportello aperto, se presenta crepe o bruciature va sostituito.

Smontare il foglio MICA è molto semplice, è sufficiente aprire lo sportello e rimuovere le viti che lo fissano se ci sono, in questo modello è ad incastro e basta fa leva con un piccolo cacciavite a taglio.

Il microonde fa scintille per colpa della cavità interna rovinata.

Schizzi di grasso o residui vari possono attirare le onde del magnetron concentrandole in quei punti e causare scintille.

Soluzione. Se la cavità è solo sporca ti basta pulirla, se invece è graffiata o bruciata puoi dare qualche passata di smalto per unghie trasparente e aspettare che si asciughi. In questo modo la parte metallica esposta non attirerà più le onde del magnetron.

Il microonde fa scintille a causa della rete metallica dello sportello.

Lo sportello è dotato di una rete metallica che funge da gabbia di Faraday, questa fa in modo che le onde rimangano dentro al microonde, il foglio di plastica trasparente incollato sulla parte interna della porta non va mai rimosso.

Quando si rovina questa rete, possono formarsi scintille, per evitare che succeda bisogna mantenere pulita la porta.

Soluzione. Pulire o sostituire lo sportello nel caso sia rovinato irrimediabilmente.

Il microonde fa scintille a causa del supporto del piatto.

Quando il supporto che fa ruotare il piatto è sporco può causare scintille.

Soluzione. Se rovinato devi per forza sostituirlo, oppure ti basta pulirlo.

Anche questo problema potrebbe essere evitato se il microonde fosse regolarmente pulito, questo perché i residui alimentari attirano le onde del magnetron causando il problema.

Il supporto piatto è ad incastro, per rimuoverlo tira verso l’alto, la base è a forma di mezzaluna, non servono particolari competenze per rimuoverlo o montarlo.

Il microonde fa scintille a causa del magnetron.

Questa è la situazione più difficile, il magnetron è uno dei componenti più costosi del microonde, spesso quando si trascura la pulizia generale del forno succede che la punta da dove emette le onde si brucia e crea scintille.

Una volta escluso le altre cause rimane l’unico responsabile del difetto.

Soluzione. Sostituire il magnetron.

Come smontare il magnetron.

Prima di procedere leggi “Lavora in sicurezza“.

Rimuovere il mantello

Per accedere ai componenti del microonde devi sfilare il mantello che è fissato con delle viti poste sul retro e ai lati. In questo caso hai bisogno di un cacciavite con una punta torx apposita, altrimenti usa un piccolo cacciavite a taglio, come ho fatto io.

Scaricare il condensatore

Fai molta attenzione a non toccare il condensatore, anche se la presa del microonde è scollegata spesso rimane carico di corrente.

Se vuoi stare più tranquillo, fai un ponte tra i due capi del condensatore con un paio di forbici da elettricista, con impugnatura in plastica. Se ancora carico creerà una scintilla, da quel momento in poi resterà scarico fino a quando non gli darai di nuovo corrente.

Rimuovere il portalampada

Togli la vite che fissa la lampada e sfilala, quindi procedi smontando il portalampada

Estrarre il magnetron.

A questo punto avrai accesso a tutte e 4 le viti, scollega i fili del magnetron, magari prima fai una foto per ricordarti la posizione esatta oppure fai un segno con un pennarello.

Smontare la cornice della porta.

La cornice interna della porta è ad incastro, devi fare leva con un piccolo cacciavite a taglio tra la cornice interna e quella esterna. Parti da un angolo e segui tutto il profilo procedendo allo stesso modo.

Categorie
Consigli Piccoli Elettrodomestici Recensioni

Microonde Barilla

Microonde Barilla – Whirlpool.

La famosa casa produttrice di elettrodomestici Whirlpool e l’altrettanto famoso marchio alimentare Barilla, si sono uniti per realizzare un microonde capace di portare in tavola cibi freschi e veloci da realizzare, vediamo insieme i pro e i contro di questo microonde.

Microonde Barilla – Le novità.

Funziona come un qualsiasi altro microonde combinato, quindi potrai utilizzarlo per cucinare qualsiasi cosa ma le novità che lo contraddistinguono sono il lettore RFID, il serbatoio dell’acqua, un motore a doppio senso di rotazione a 4 velocità.

Lettore RFID.

Barilla per ora ha deciso di vendere i suoi kit (pasta, risotti, pizze, focacce, pane e torte) solamente online, direttamente dal sito della Barilla, ognuno di questi Kit (2 porzioni) ha stampato un codice, basterà avvicinarlo al lettore posto sul display e il microonde imposterà automaticamente il programma specifico, pensato esclusivamente per quel Kit.

La semplicità di utilizzo è il punto forte, il microonde riconosce il kit e ne imposta la preparazione, dosa l’acqua nelle giuste quantità e al momento opportuno, miscela e impasta gli ingredienti (tramite accessori), usa la lievitazione naturale, amalgama gli ingredienti e sceglie a seconda delle ricette le microonde o la cottura tradizionale.

Un fatto da non trascurare è che dopo la cottura il microonde si resetta e se vorrai riutilizzare lo stesso tipo di cottura speciale, magari con una pasta diversa da Barilla, questo non sarà possibile, il codice di ogni confezione può essere usato solo una volta.

Altrimenti che senso aveva stringere una partnership con Whirlpool… 🙂

Un altro motivo è che Whirlpool ha sempre fatto microonde di ottimo livello comunque.

Il serbatoio dell’acqua – Motore a 4 velocità.

Sulla base del microonde è posto un serbatoio, ti basterà riempirlo d’acqua e il microonde preleverà autonomamente l’acqua che servirà per la cottura, ad esempio per pasta e risotti.

Il motorino che fa girare il piatto, da che so io è sempre stato ad una velocità e rotazione per tutti i microonde, a quanto pare il microonde Barilla ha dovuto aggiungere questa funzione a 4 velocità e a doppio senso di rotazione per migliorare la preparazione dei propri kit, ben venga…

Microonde Barilla – Conclusioni.

Perfetto per i single che lavorano e hanno poco tempo o per chi non è proprio un cuoco provetto, è dotato anche di ritardatore di partenza, in questo modo puoi organizzarti e trovare il pranzo o la cena pronti appena rientri a casa.

I Kit costano da 1,99 a 3,99€ e Barilla prevede di ampliare la gamma di ricette introducendo in futuro anche piatti senza glutine, i prezzi sono inferiori ai surgelati (veloci da preparare ma più costosi) ma superiori agli ingredienti classici (più freschi ma più lunghi da preparare).

Il concetto di ricarica che il microonde Barilla ha messo in piedi è molto simile a quello già in atto con le macchine da caffè, di fatto il meccanismo è il medesimo, chissà se in futuro Barilla darà in comodato d’uso il microonde a patto che l’utente acquisti una determinata quantità di Kit?

Per ora il microonde Barilla-Whirlpool va acquistato e neanche ad una modica cifra, la versione Silver costa 699€, quella White 649€, puoi anche provare a vincerlo, buona fortuna!!! Se vuoi gustare le ricette puoi partecipare alle degustazioni…

PS: Se me lo ritroverò sotto le mani sarà mia cura informarti su come ripararlo da solo, nel caso dovesse guastarsi in futuro, come sempre!

Categorie
Consigli Piccoli Elettrodomestici

Microonde materiali adatti

Quali sono i materiali adatti ad entrare nel vano del microonde? Ormai tutti sappiamo che il microonde può essere usato solo con alcuni tipi di materiali, a volte però sorgono dei dubbi, di seguito una breve guida.

Microonde materiali adatti – Solo Microonde.

Con la funzione solo microonde si possono usare tutti i recipienti in vetro (meglio se Pyrex), vetro ceramica, carta o cartone, porcellana, terracotta, purché privi di decorazioni o parti in metallo (filetti dorati, manici, piedini).

Puoi usare anche recipienti in plastica resistente al calore, attenzione però al tipo di cottura scelto, se usi la cottura combinata resistenza grill più microonde la plastica non va bene.

Cottura combinata Microonde + Grill.

In questo caso utilizza sol vetro Pyrexvanno bene invece vetro ceramica e terracotta.

Microonde materiali adatti – Solo grill.

Usando la funzione solo Grill, puoi utilizzare recipienti in Pyrex, in vetro ceramica, in terracotta e i classici fogli di alluminio.

Microonde materiali adatti – Come togliersi un dubbio.

Non tutti sanno che esiste una semplice prova da fare, per capire se un determinato materiale non è adatto alla cottura a microonde.

Metti il contenitore vuoto dentro al microonde, imposta 60 secondi di cottura alla massima potenza, solo microonde.

Se il contenitore rimane freddo o si riscalda solo leggermente vuol dire che è adatto alla cottura a microonde.

Se invece diventa molto caldo o si sviluppano scintille, il contenitore non è adatto.

Per riscaldamenti brevi possono essere usati come sottofondo tovaglioli di carta, vassoi in cartone e piatti in plastica usa e getta.

Per quanto riguarda forma e dimensione, è indispensabile che queste permettano la corretta rotazione del piatto.

Ricorda che le microonde riscaldano il cibo e non il vasellame, è possibile cuocere il cibo direttamente nel piatto di portata, evitando così l’uso e la pulizia di pentole.

Il vasellame utilizzato può comunque scaldarsi perché a contatto direttamente col cibo, quindi fai attenzione a non scottarti e usa delle presine.

Se usi la funzione solo Grill, puoi utilizzare tutti i tipi di recipiente da forno, in ogni caso fai riferimento alle indicazioni date sopra se hai dei dubbi.

Categorie
Piccoli Elettrodomestici

Microonde non si accende

Il microonde non si accende – Luce interna spenta.

Stamattina hai messo la solita tazza d’acqua a scaldare? Stavi già pregustando il gusto di un buon tè ma il microonde non si accende? Hai provato a collegarlo ad un’altra presa ma niente da fare?

Se anche la luce interna è spenta probabilmente il microonde non si accende a causa del fusibile bruciato.

Il fusibile può bruciarsi per conto suo oppure a causa del mal funzionamento di un altro componente/i, come ad esempio i micro della porta, il magnetron, trasformatore, condensatore

Ti consiglio di provare a sostituire solo il fusibile e provare ad usare il microonde per vedere se si brucia ancora.

Fusibile.

Fai ATTENZIONE a non toccare il condensatore, rimane in carica anche se la spina è staccata e potrebbe darti una forte scossa, anzi non toccare nulla è meglio.

NON MI ASSUMO NESSUNA RESPONSABILITÀ, comunque prima di procedere leggi “Lavora in sicurezza“.

Guarda di che marca è il microonde e tirati giù il modello e la matricola, il fusibile costa poco e puoi procurartelo dal centro assistenza autorizzato. Se lo trovi altrove, utilizza un fusibile con lo stesso amperaggio, in poche parole identico a quello originale.

Staccata la spina procedi rimuovendo il mantello del microonde, di solito è fissato con delle viti torx quindi necessitate di un cacciavite specifico.

Usano queste viti proprio per evitare che personale non specializzato ci metta le mani, quindi stai molto attento a dove le metti e se non sei sicuro lascia perdere.

Una volta tolto il mantello, sostituire il fusibile è molto semplice, lo trovi vicino al cavo di alimentazione posto su di una piccola scheda. Se non è lì lo trovi vicino al trasformatore  coperto da una protezione in plastica.

Se vuoi stare più tranquillo fai il ponte tra i due contatti del condensatore con un paio di forbici da elettricista (impugnatura in plastica).

Farà uno schiocco forte e vedrai una scintilla, non prenderti paura, tirando indietro velocemente la mano rischi di tagliarti con la lamiera (metti i guanti) del microonde o di dare una gomitata a qualcosa o qualcuno che sta dietro di te.

Una volta sostituito rimonta il tutto, metti qualcosa dentro al microonde, basta un bicchiere d’acqua e accendilo per qualche secondo. Ricordo che il microonde non va mai acceso a vuoto.

Se il fusibile si brucia immediatamente ti consiglio di portarlo al centro assistenza, se invece ad esempio si brucia dopo 2 o 3 mesi, potrebbe dipendere dall’umidità presente nel luogo in cui lo tieni. La maggioranza delle volte il microonde non si accende per nulla quando il fusibile è bruciato, altre volte dipende da altri fattori. Se non sei esperto ti consiglio di fermarti qui, non posso fare una guida universale, esistono troppi modelli diversi, se vuoi consigli contattami sulla mia pagina FB.