Categorie
Piccoli Elettrodomestici

Macchina da caffè perde acqua – Sostituzione guarnizione

Ogni modello ha le sue caratteristiche, in questo video mostro come sostituire la guarnizione della caldaia di una macchina Dé Longhi modello ECO310.W.

Macchina da caffè perde acqua – Causa del difetto.

La guarnizione della caldaia ha il compito di fare da tenuta tra la caldaia e il braccio caffè. In questo caso la tenuta non è perfetta perché la guarnizione col tempo si appiattisce, perde di elasticità e causa la perdita di acqua.

Prima di fare qualsiasi cosa leggi “Lavora in sicurezza“.

Scollega la spina e rimuovi il serbatoio acqua, quindi stendi la macchina in orizzontale e togli la vite centrale che ferma il filtro, ti servirà un cacciavite a croce corto. Quindi fai leva con un cacciavite a taglio per estrarre sia il filtro che la guarnizione.

Troverai residui di caffè, approfittane per dare una bella pulita alla caldaia.

A questo punto ho avuto un inconveniente, si è sganciato uno dei due spessori in plastica presenti nella caldaia, in un primo momento ho pensato di sostituirli entrambi ma ho scoperto che non vengono venduti separatamente dalla caldaia e mi sono dovuto arrangiare.

Ho messo un pò di Attack alla base dello spessore ed ho aspettato qualche minuto perché si asciugasse. Quando vai ad inserire la guarnizione nuova fai attenzione a non urtarlo mandandolo fuori sede.

Fai in modo che la guarnizione s’inserisca perfettamente facendo leva con un sottile cacciavite a taglio, per finire inserisci il filtro come mostrato in video e fermalo con la vite centrale.

Se tutto è andato bene quando andrai a fare il caffè non avrai più fastidiose perdite di acqua. In bocca al lupo!

Categorie
Piccoli Elettrodomestici

Macchina caffè perde vapore | Sostituzione rubinetto

La macchina caffè perde vapore o gocce d’acqua quando arriva in temperatura?

Nella maggioranza dei casi, quando la macchina caffè perde vapore, si tratta di un problema al rubinetto che non riesce più a chiudere perfettamente, di conseguenza all’aumentare della temperatura dell’acqua aumenta la pressione interna alla caldaia creando così una perdita.

In alcuni casi può dipendere da qualche sassolino di calcare che va ad ostruire la chiusura del rubinetto vapore, se hai effettuato la pulizia della caldaia di recente puoi concentrarti sul rubinetto e lasciar perdere la pulizia.

Altrimenti procurati un prodotto disincrostante e prova a sciogliere il calcare che si è accumulato dentro la caldaia, consiglio di fare un lavaggio di pulizia una volta al mese se utilizzi la macchina regolarmente.

Prima di procedere leggi “Lavora in sicurezza”

Macchina caffè perde vapore – Attrezzatura.

Prima di metterci le mani assicurati di avere tutti gli attrezzi necessari e sopratutto la giusta manualità.

Ti avviso, non è affatto semplice questo lavoro, dovrai smontare completamente la macchina per poter effettuare la sostituzione del rubinetto.

Esistono diversi modelli in commercio, di conseguenza mi è impossibile fare un tutorial per ognuno.

La procedura per smontare la macchina potrebbe essere molto diversa ma la causa del guasto è la medesima.

Se la macchina caffè in tuo possesso è la stessa del video (De’Longhi ECO310W) per poter fare il lavoro avrai bisogno della seguente attrezzatura.

  • Rubinetto vapore macchina caffè ECO 310 W

  • Guanti – Mi raccomando le lamiere sono taglienti.

  • Cacciavite portainserti – Ti servirà come prolunga per raggiungere le viti nascoste.

  • Inserti – Con un kit completo sei sicuro di avere tutti i tipi di punta adatti.

  • Pinze a becco curvo – Puoi usare anche pinze normali.

  • Set di chiavi – Con un set di chiavi inglesi che arriva almeno alla misura 19mm sei sicuro di riuscire a fare tutto.

  • Loctite Super Attack – Specifico per superfici metalliche.

Macchina caffè perde vapore – Smontare la caldaia.

Bene, ora che hai tutto il necessario per procedere sistemati sopra un tavolo e stendi un telo o dei giornali per evitare di rovinarlo e sporcarlo.

Sgancia tutte le parti asportabili come il serbatoio e i ripiani sotto la caldaia, togli la manopola del rubinetto vapore e le viti che fermano il coperchio.

Ora hai accesso alla caldaia, fai una foto dei collegamenti per non rischiare di confonderti quando andrai a rimontare tutto, quindi procedi scollegando il tubo del rubinetto, i fili della resistenza e i termostati.

Scollega il tubo che porta acqua alla caldaia, troverai una molla che potrai togliere facendo leva con un cacciavite a taglio sottile, quindi rimuovi tutte le viti che fissano la staffa che regge la caldaia in modo da sganciarla dal resto della macchina.

Ora non rimane che togliere il blocco comandi, anch’esso fissato con due viti.

Rimuovi le viti scure agli angoli della caldaia, tieni presente che sul lato opposto di ogni vite c’è un dado, quindi puoi anche saltare questo passaggio e farlo dopo se ti è più comodo.

Sdraiala e rimuovi le viti che fissano il basamento, avrai accesso ai tubi che trasportano l’acqua e potrai sganciarli, ricordati come sono posizionati se non vuoi rischiare di invertirli, anche in questo caso può essere utile una foto o un segno con un pennarello.

Ora potrai sganciare tutto il corpo caldaia e procedere separando le due metà, avrai così accesso al dado interno che ferma il rubinetto e potrai sostituirlo.

Se vuoi essere sicuro che non perda acqua è bene sostituire anche la guarnizione della caldaia, io in questo caso mi sono preso un rischio ma visto il costo esiguo meglio non rischiare.

Prima di stringere il dado dai una passata di Attack sul filetto per essere più sicuro che tenga bene, ricorda che dentro la caldaia c’è molta pressione quando scalda.

Macchina caffè perde vapore – Montaggio e collaudo

Adesso puoi procedere con il montaggio e il collaudo della macchinetta, fai molta attenzione quando stringi le viti che fermano le due metà della caldaia, hai entrambe le mani occupate e non puoi tenere fermo il tutto, io ho rischiato di farmi male… quindi fatti aiutare con un altro paio di mani dotate di guanti possibilmente

Ora non ti resta che ripetere la stessa operazione all’incontrario e procedere ricomponendo il tutto.

Prima di chiudere il coperchio fai un collaudo, in questo modo potrai controllare se ci sono perdite dalla caldaia, magari hai stretto male qualche vite o cose del genere.

Fai molta attenzione a non mettere le mani dentro mentre la stai provando e quando è collegata alla corrente.

Anche dopo alcuni minuti che l’hai scollegata ricorda che rischi di ustionarti finchè la caldaia non si raffredda.

Se questa guida ti è servita e vuoi offrirmi un caffè paypal.me/riparodasolo

GRAZIE!!!

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

Categorie
Piccoli Elettrodomestici

Deumidificatore perde acqua

Il tuo deumidificatore perde acqua? Questo problema è spesso risolvibile senza dover portarlo in assistenza, ti basterà avere gli attrezzi giusti e un minimo di manualità.

Prima di procedere ti raccomando di leggere “Lavora in sicurezza“.

Deumidificatore perde acqua – Polvere.

Una delle cause principali se non l’unico è l’accumulo di polvere che, alla lunga, va ad ostruire il foro di scolo che porta l’acqua alla vaschetta. L’acqua trovando il foro chiuso prende una strada diversa e cola per terra.

Per evitare che succeda ti consiglio di pulire regolarmente il filtro e coprire il deumidificatore con un telo di plastica quando non lo utilizzi per lunghi periodi, in particolar modo se lo tieni in un ambiente polveroso come un garage.

Deumidificatore perde acqua – Pulizia.

Chiaramente per risolvere dovrai pulire il deumidificatore, il metodo migliore è togliere la copertura, l’involucro e rimuovere tutta la polvere che trovi.

Se non te la senti o non sai come fare potrebbe essere sufficiente usare un compressore d’aria e soffiare attraverso le feritoie, però questo metodo non è per nulla affidabile.

I modelli sono moltissimi e non posso fare una guida unica per spiegarti come smontarlo.

Di solito è composto da due parti fissate tra loro con delle semplici viti, alcuni hanno viti torx e per rimuoverle dovrai utilizzare un cacciavite con quel tipo di punta.

Comunque la maggior parte dei deumidificatori sono semplici da aprire, ti basta solo osservare con calma per capire come procedere.

Quando avrai pulito, prima di rimontarlo, verifica che sia tutto ok versando acqua nella parte che si trova sotto la batteria, dove si trova il foro di scolo. Se l’acqua scende nella vaschetta e non da altre parti allora hai risolto e potrai procedere nel rimontare il deumidificatore.

Deumidificatore perde acqua – Collabora col blog.

Se grazie a questo articolo riuscirai a risolvere il problema e vuoi sdebitarti non devi far altro che mandarmi un piccolo video del tuo lavoro (marca e modello), come dicevo prima esistono molti modelli diversi e il tuo contributo aiuterà altri utenti del blog.

Puoi girarlo col tuo smartphone e mandarmelo alla pagina Facebook di Riparodasolo, sarà visionato da me e pubblicato in questo articolo, oppure contattami per decidere insieme il modo più comodo per mandarmi il video.

Grazie!!!

riparodasolo@gmail.com

Categorie
Asciugatrice

Asciugatrice perde acqua

Asciugatrice perde acqua – Condensa.

Se tieni l’asciugatrice in un ambiente piccolo, dove circola poca aria, come di solito è il bagno o se addirittura la tieni incassata dentro ad un mobile, può capitare che l’asciugatrice faccia condensa e troverai delle tracce di acqua per terra.

Questo fenomeno non si verifica con tutti i modelli di asciugatrice ma solo su alcuni, dipende dalle caratteristiche.

Se la tieni in una stanza piccola con poca circolazione di aria ti consiglio di tenere aperta la porta della stanza o se la stagione lo permette, la finestra.

Se la tieni dentro ad un mobile, cerca di creare più spazio possibile attorno all’asciugatrice e se hai degli sportelli davanti, ti consiglio di tenerli aperti mentre l’asciugatrice è in funzione.

Asciugatrice perde acqua – Livellamento.

Un fattore importante per evitare piccole perdite di acqua è il livellamento dell’asciugatrice, se non è posizionata bene in piano, l’acqua prende una direzione sbagliata e invece di racimolarsi nella vaschetta apposita, scola in altre direzioni causando la perdita.

Di solito ci sono dei piedini regolabili che svitandoli si alzano e avvitandoli si abbassano, in assenza dei piedini regolabili puoi mettere uno o più spessori per livellare l’asciugatrice nel modo corretto.

Asciugatrice perde acqua – Pulizia.

La pulizia del filtro va fatta ogni volta che si effettua un’asciugatura, mentre il condensatore va pulito una volta ogni tanto, dipende da quanto spesso la usate.

Spesso ci si dimentica del condensatore e alla lunga dei “pelucchi” di polvere o di tessuto vanno ad ostruire il forellino che porta l’acqua nella vaschetta che la raccoglie.

 

In questo caso devi togliere il condensatore (alcuni modelli ce l’hanno fisso) e tastare con una mano finché non trovi un forellino, togli tutti i pelucchi che trovi e pulisci bene tutto.

Di solito si trova in fondo sul lato destro o sinistro, se da dentro non ci riesci puoi smontare l’alloggio della pompa e una volta che hai individuato da dove scola l’acqua potrai facilmente pulire l’ostruzione.

Ti accorgi che il foro è ostruito anche dal fatto che la vaschetta che raccoglie l’acqua a fine asciugatura rimane vuota o c’è poca acqua rispetto al solito.

Categorie
Piccoli Elettrodomestici

Ferro da stiro perde acqua

Ferro da stiro perde acqua dalla piastra.

Quando il ferro da stiro perde acqua dalla piastra prima di tutto assicurati che il ferro e la caldaia siano ben caldi, di solito hanno delle spie che si spengono quando arrivano in temperatura, se attivi il getto di vapore quando il ferro o la caldaia non sono arrivati in temperatura uscirà acqua invece di vapore.

Prodotto nuovo.

Quando un qualsiasi ferro da stiro perde acqua dalla piastra ogni volta che premi il pulsante che fa uscire il vapore, significa che qualcosa ha impedito all’acqua di vaporizzare correttamente.

In un ferro nuovo, dovrai per prima cosa controllare nel libretto di istruzioni quale tipo di acqua consiglia il produttore. In molti modelli viene consigliata l’acqua di rubinetto e non quella distillata.

Se metti l’acqua distillata, la piastra non riuscirà a formare il velo di calcare, che serve proprio a rallentare la corsa dell’acqua e a dargli il tempo necessario per vaporizzare correttamente.

Può succedere anche a chi usa l’acqua di rubinetto, in questo caso usalo 3 o 4 volte e vedrai che il difetto scompare da solo. Spesso il difetto si presenta alle prime spruzzate di vapore, quando la piastra non è ancora ben calda, poi con l’andare del tempo smette.

Consiglio di metterti uno straccio vicino e dare le prime vampate di vapore li, finché non smette di uscire acqua.

Prodotto usato.

Il calcare è sempre il primo sospettato, se hai un ferro con caldaia, conviene procurarsi un prodotto disincrostante ed effettuare una pulizia della caldaia.

In alcuni casi il calcare impedisce la corretta chiusura dell’elettrovalvola e quindi passa troppa acqua.

Se così non ottieni risultati il problema potrebbe dipendere dalla piastra del ferro e in molti casi va sostituita, fatti fare un preventivo e decidi di conseguenza.

Ferro da stiro perde acqua – Perdita dal tappo caldaia.

Quando noti che l’acqua proviene dalla base del tappo controlla che sia ben avvitato, molti di questi tappi hanno un sistema particolare e per essere avvitati e hanno bisogno di una pressione prima di stringere, lo stesso discorso vale quando si deve svitare, altrimenti gira a vuoto.

Se si avvita correttamente ma continua a perdere acqua allora controlla la guarnizione del tappo, se è piatta, consumata o addirittura rotta, andrà sostituita, puoi procurarti il ricambio presso il centro assistenza autorizzato.

Ferro da stiro perde acqua – Perdita interna caldaia.

In questa situazione devi per forza smontare l’involucro (scocca) della caldaia, prima di agire leggi “Lavora in sicurezza“, una volta nuda potrai vedere se c’è qualche tubo rotto o se la saldatura della caldaia è compromessa, a volte perde dove sono avvitati elettrovalvola e pressostato comunque dovresti notare delle tracce.

Nella maggioranza dei modelli trovi le viti sotto alla base, di solito rimangono nascoste in dei “fori” o sotto dei gommini.

Esistono molti modelli diversi e risulta impossibile fare una guida utile per tutti. Se vuoi contattarmi…

Trovi riparodasolo anche…

Sul Canale YouTube dove trovi guide e video tutorial. Inoltre potrai utilizzare i commenti per qualsiasi domanda pertinente ai video.

Sulla Pagina Facebook dove potrai contattarmi per consigli o domande

Ho anche un profilo Twitter se preferisci questo Social e una Pagina Pinterest.

Segui il Blog. Oltre alle varie guide per la risoluzione dei difetti troverai consigli utili sulla manutenzione e cura dei tuoi elettrodomestici

Categorie
Lavastoviglie

La lavastoviglie perde acqua

Lavastoviglie perde acqua – Detersivo in eccesso.

Quando la lavastoviglie perde acqua da sotto la porta, avvia un lavaggio di prova, senza detersivo e senza stoviglie. Scegli il programma più lungo e chiudi il cassetto del detersivo prima di avviarlo.

Ti consiglio questa prova perché spesso la lavastoviglie perde acqua a causa di un eccesso di detersivo. Quindi se con un lavaggio a vuoto non perde, significa che stai sbagliando qualcosa.

Se utilizzi le pastiglie (tabs), non usare il brillantante liquido,  le pastiglie lo contengono già e usandoli entrambi provocherebbero un eccesso di schiuma. Il discorso è valido anche per i detersivi in polvere o liquidi, leggi bene le etichette e controlla se contengono già il brillantante.

Molti lavano le stoviglie prima a mano, col risultato che il detersivo non trova lo sporco e produce molta schiuma, causando le perdite.

Ti consiglio una via di mezzo, togli alla buona solo i residui di cibo e se non devi lavare subito, lancia il programma di ammollo. In questo modo lo sporco resterà morbido e andrà via al lavaggio successivo, se sono poco sporche usa solo metà pastiglia.

Lavastoviglie perde acqua da sotto lo sportello.

Se non è colpa del detersivo, la prima sospettata è la guarnizione, leggi “Lavora in sicurezza” prima di fare qualsiasi cosa.

Metti i guanti e stacca la corrente, procedi smontando la parte esterna dello sportello.

Dai corrente e facendo molta attenzione a non toccare il cablaggio, avvia un lavaggio.
Così facendo riuscirai a vedere se filtra acqua dalla guarnizione posta alla base dello sportello. Se perde, prima di smontarla, assicurati che sia sostituibile, in alcuni modelli è necessario sostituire tutta la porta, in altri la guarnizione è su ad incastro, in altri ancora  fissata con delle mollette di acciaio o simili.

Lo sportello fa tenuta tramite due guarnizioni, quella alla base di cui parlavo prima e quella perimetrale, se quella inferiore non perde allora controlla lo stato di quella perimetrale, se presenta tagli o imperfezioni va sostituita.

Guarda il video.

Acqua in bacinella.

Tutte le lavastoviglie che montano una scheda, quando perdono acqua, fanno sollevare un galleggiante in polistirolo posto sotto la vasca. Questo attiva un micro interruttore che a sua volta attiva la pompa scarico e l’allarme che fa lampeggiare una o più spie, dipende da marca e modello.

Quando la perdita di acqua è importante l’allarme non fa in tempo a scattare perché salta prima la corrente.

In entrambi i casi devi procedere smontando il pannello frontale e la fiancata per riuscire a vedere da dove perde. Se è saltata la corrente ricorda di togliere l’acqua rimasta dentro la vasca il prima possibile.

Le cause di una perdita possono essere tantissime, comunque per prima cosa stacca la corrente e chiudi il rubinetto dell’acqua.

Come togliere l’acqua dalla bacinella.

Il modo più rapito per togliere l’acqua dalla bacinella è inclinare leggermente la lavastoviglie, una volta smontata asciuga tutto con una spugna, quindi usa un asciugacapelli per togliere l’umidità rimasta.

Procedi aprendo il rubinetto acqua e collegando di nuovo la corrente avvia un lavaggio a vuoto.

Appena parte a caricare acqua, osserva attentamente con una torcia e cerca di individuare la perdita.

Nel video, la perdita proviene dal pozzetto che non aderisce bene alla vasca e ho deciso di non procedere con la riparazione per vari motivi.

Questa lavastoviglie ha 17 anni d’età quindi le probabilità che possa dare altri problemi nel giro di poco tempo è elevata, inoltre prima che perdesse acqua la scheda dava alcuni problemi in fase d’impostazione del programma di lavaggio.

Comunque se la tua lavastoviglie è più recente e vuoi procedere con la riparazione dovrai procurarti il pozzetto e la relativa guarnizione. Questo lavoro necessita di due persone perché in fase di montaggio mentre uno tiene fermo il pozzetto da sotto la vasca l’altro deve incastrare la ghiera che lo fissa, da dentro.

Come accennavo prima i punti da cui la macchina può perdere sono vari, la procedura per individuarli è la medesima.

Se vuoi semplificarti il lavoro puoi decidere di smontare entrambe le fiancate e avere così una visuale più ampia di tutto il circuito dell’acqua.

La lavastoviglie perde acqua anche se:

La pompa non scarica e al carico successivo straborda l’acqua.

– Il pressostato è starato o rotto.

Timer meccanico difettoso.

Elettrovalvola sfondata (la vasca si riempie anche a macchina spenta e straborda).